Una ricetta tipica del Molise, che di solito si prepara a Natale: ecco il gustoso baccalà arracanato.

Una delizia da gustare nel cenone della vigilia di Natale: il baccalà arracanato è tra i principali piatti serviti in Molise durante le festività, ed è appunto il baccalà arricchito con aglio, uva passata, mollica di pane, pomodori, patate e prezzemolo, e cotto in forno. Una miscela di sapori che danno ulteriore carattere a un pesce, il baccalà (merluzzo), che già di per sè è un concentrato di gusto.

Il baccalà, come è d’obbligo, va tenuto in acqua per due giorni interi, per potersi dissalare quasi del tutto.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 20′ circa

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′ (+ riposo in frigo della panatura)

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 750 gr di baccalà
  • 4-5 pomodori ciliegino
  • 2 grosse fette di pane casereccio raffermo
  • 1 manciata di uva passa
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo)
  • prezzemolo fresco
  • origano secco
  • olio extra vergine di oliva
  • capperi q.b.
  • 5-6 noci
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare il vostro baccalà arracanato, per prima cosa preparate la panatura del baccalà.

Grattugiate finemente la mollica del pane raffermo, e poi versatela in una ciotola. Aggiungete anche le noci, tritate anch’esse, una manciata di capperi dissalati, un po’ di prezzemolo fresco tritato. Aggiungete anche l’uva passa, un poco di origano secco e – se lo gradite – uno spicchietto di aglio ben sminuzzato.

Condite il tutto con del buon olio extra vergine di oliva, in dosi piuttosto abbondanti, e una puntina di sale, che potete anche omettere. Ricoprite la ciotola con la panatura con della pellicola trasparente e riponete in frigorifero per circa un’ora (più rimarrà in frigo e più i sapori si mescoleranno bene fra di loro).

Fate sbollentare i pezzi di baccalà, che nei due giorni precedenti avete dissalato, lasciandoli cuocere per circa 8 minuti.

Scolate per bene i tranci di pesce e sistemateli in una pirofila unta di olio. Ricoprite il pesce con la panatura che prima avete preparato, e poi con i pomodori ciliegino tagliati a pezzettini.

Qualche giro di olio evo e poi potrete infornare il baccalà a 180° per dieci minuti – un quarto d’ora circa o comunque finché sarà cotto ma non secco.

Servite il vostro baccalà arracanato con un buon contorno di patate lesse o arrosto, o con una insalata fresca.

Da gustare anche il baccalà grigliato

BUON APPETITO!

Fonte foto: Flickr

0/5 (0 Reviews)

Intermezzo di Natale con mandarini e melagrana

Crostini con fegatini alla toscana