Ingredienti:
• 500 g di ceci precotti
• 450 ml di olio extravergine d’oliva
• 350 g di aglio fresco
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 25 min

Vediamo come trasformare un grande classico piemontese in una ricetta vegan: ecco a voi la ricetta della bagna cauda vegan.

Tra le ricette vegane facili segnatevi quella della bagna cauda senza acciughe e latte, adatta ad accompagnare tantissimi piatti. Verdure arrosto o crude, tortini di patate, verdure bollite, e perchè no, provatela come topping per l’insalata. E’ così buona che farà felice ogni commensale seduto alla vostra tavola. Inoltre non rinunceremo a servirla nel fojòt, una terrina di terracotta smaltata tipica di questa ricetta, che tiene in caldo la salsa. Poiché ci sono pochi ingredienti, è assolutamente indispensabile che l’olio sia di ottima qualità: scegliamo quindi un buon extra vergine d’oliva.

Originariamente questo gustoso intingolo era a base di aglio e acciughe, ma la bagna vegan che faremo sarà molto più leggera e digeribile, senza però perdere golosità. Per chi ama i gusti rotondi e voluttuosi infatti la bagna cauda con panna vegetale è perfetta per ogni palato. Indossate allora il vostro grembiule e procediamo con la ricetta della bagna cauda vegan!

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Bagna cauda vegan
Bagna cauda vegan

Preparazione della ricetta della bagna cauda vegan

  1. Spellate e lavate gli spicchi di aglio. Fateli poi bollire in acqua, fino a che non saranno morbidi.
  2. Nel frattempo lavate i ceci già cotti e frullateli con un pizzico di sale e l’olio extra vergine d’oliva. Il risultato deve essere una salsa non troppo densa. Se dovesse succedere correggete con un po’ di acqua, allungando la salsa.
  3. Con uno schiaccia-agli spremete tutti gli spicchi bolliti, mettendo la purea ottenuta nei ceci.
  4. Ora trasferite la salsa nel fojòt, e accendetelo. Appena si scalderà potrete intingere le vostre verdure. Se la salsa, per via dei ceci, scaldandosi si dovesse addensare troppo, potete correggere il vostro intingolo aggiungendo un po’ di olio d’oliva.

Per chi non digerisce uno degli ingredienti principali di questa salsa calda, vediamo come fare la bagna cauda vegan senza aglio. Per una bagna più vellutata e dal gusto più delicato potete aggiungere 50 g di panna vegetale ed erba cipollina fresca, al posto dell’aglio. E avrete una salsa perfetta per condire patate bollite, peperoni, finocchi e tutto ciò che desiderate.

Conservazione

Nella remota ipotesi in cui la bagna cauda piemontese vegana avanzi, è possibile conservarla in frigo, in un barattolo pulito e ben sigillato fino a 3 giorni.

Se invece volete seguire la preparazione tradizionale, ecco a voi la ricetta della classica bagna cauda.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 14-12-2021


Farinata di ceci, la tradizionale torta salata ligure

Come preparare il berlingozzo di carnevale con la ricetta toscana