Ingredienti:
• 400 g di fave
• 2 cucchiai di tahina
• 1 spicchio d'aglio
• 1 limone
• pane integrale da affettare
• 250 g di pecorino stagionato
• basilico fresco q.b.
• olio extra vergine d'oliva q.b.
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 25 min

Un vero piatto di cucina naturale, buono e vegetariano: bruschette con hummus di fave e pecorino

Un aperitivo o merenda sfiziosa, ricca di proteine buone e semplice da realizzare? L’hummus di fave è la risposta. L’alternativa al più famoso e diffuso hummus di ceci, anche questo è da provare: otterrete delle strepitose bruschette con hummus di fave e pecorino!

10 ricette per tenersi in forma

Bruschette con hummus di fave
Bruschette con hummus di fave

Preparazione bruschette con hummus di fave e pecorino

  1. Il procedimento per realizzare le bruschette con hummus di fave è uguale al più famoso hummus di ceci. Cominciate mettendo a bollire abbondante acqua salata nella quale far cuocere le fave lavate e prive del loro baccello, basteranno circa 25 minuti dall’ebollizione.
  2. Intanto, lavate il basilico lasciandolo in foglia intera.
  3. Prendete un mixer e metteteci dentro lo spicchio di aglio sbucciato e privo la sua anima centrale, tagliatelo grossolanamente e aggiungete il succo di un limone biologico, olio extra vergine, un pizzico di sale e due cucchiai di tahina.
  4. Quando le fave saranno morbide e ben cotte colatele e passatele velocemente sotto acqua corrente fresca, per renderle subito pronte alla trasformazione nel mixer.
  5. Azionate il mixer, aggiungendo una tazzina di acqua, sino ad ottenere una bella crema omogenea.
  6. Aggiungete un filo di olio extra vergine e trasferite l’hummus di fave in una ciotola.
  7. Tagliate finemente alcune scaglie di pecorino stagionato.
  8. Affettate il pane e distribuitevi sopra abbondante l’hummus, aggiungete le scaglie di pecorino e, per finire, guarnite con una foglia di basilico fresco e portate in tavola.

Se desiderate scoprire altre ricette, potreste scoprire come fare la classica bruschetta al pomodoro!

Cos’è la tahina?

La tahina è una pasta di sesamo (o burro) realizzata con i semi di sesamo e l’olio di sesamo. Si trova nei negozi etnici (ma ormai anche nella Grande Distribuzione) ha un sapore delicato quasi di nocciola, ed è puro, nel senso che non ha altri elementi aggiunti oltre al sesamo.

Il sesamo è un alimento ricco, soprattutto di antiossidanti (Vitamina E) e di vitamina B, oltre a possedere una buona quota di sali minerali importantissimi tra cui il magnesio, il ferro, il calcio e non solo.

Conservazione

Consigliamo di mangiare al momento queste golose bruschette. L’hummus di fave potete conservarlo in figo per qualche giorno, all’interno di un contenitore con coperchio apposito (se diventa troppo secco aggiungete un po’ di olio EVO).

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 28-02-2022


Ecco la ricetta della colomba pasquale (perfetta per chi ha tempo)

Tortano napoletano, la torta salata rustica che piace a tutti