Ingredienti:
• 1 kg di patate
• 350 g di salame stagionato
• 1 cipolla
• 1 pizzico di sale
• 40 g di farina (+ quella per "impanarli")
• 100 g di grana grattugiato
• 1 uovo
• 1 noce di burro
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 20 min
cottura: 30 min
kcal porzione: 550

Originari della Val di Susa, la ricetta originale delle Cajettes prevede un impasto fatto con pane, ma hanno anche successo come ottimi gnocchi di patate.

Le cajettes sono nate a Rochemolles, nella Val di Susa. Sono uno dei piatti piemontesi più tradizionali e contano su una lunga storia. La ricetta originale, infatti, risale all’Ottocento: in quell’epoca, per creare questi particolari e grandi gnocchi, era usato il pane raffermo. Negli anni, però, si è consolidata anche la versione che prevede, nell’impasto, l’uso delle patate. Conosciute anche come cajettes piemontesi, hanno successo nel resto del territorio italiano per la loro semplice preparazione. La peculiarità sta nel metodo di lavorazione delle patate, che vengono grattugiate crude.

Allacciamo il grembiule e procediamo!

9 ricette autunnali per la tua tavola

Cajettes
Cajettes

Preparazione della ricetta per le Cajettes

  1. Cominciate lavando le patate e sbucciandole. Poi, prendete una grattugia a fori larghi per grattugiarla.
  2. Una volta fatto, mettete il risultato in uno scolapasta, così da scolare l’amido in eccesso.
  3. Nel frattempo, riempite una padella con un filo d’olio.
  4. Tritate la cipolla e tagliate in piccoli pezzi il salame e mettete nella padella per far rosolare.
  5. Spostate le patate in una ciotola e aggiungete un uovo, i 40 g di farina e un pizzico di sale. Mescolate.
  6. Unite anche il grana grattugiato, il soffritto con salame e continuate a mescolare per amalgamare l’impasto.
  7. Una volta fatto, trasferite in frigo per far riposare il tutto per 1 ora.
  8. Successivamente, riprendetelo e prelevate un po’ di impasto alla volta con un cucchiaio. Con un secondo cucchiaio date forma allo gnocco.
  9. Man mano che li create, fateli rotolare nella farina e metteteli in un piatto (distanziati).
  10. Riempite una pentola con acqua e, quando raggiunge il bollore, versate all’interno gli gnocchi.
  11. Quando salgono a galla, fate cuocere per altri 30 minuti, facendo sobbollire l’acqua.
  12. In un tegamino a parte, mettete una noce di burro, altro formaggio grattugiato e qualche cucchiaio di acqua di cottura. Fate cuocere per sciogliere il tutto.
  13. Scolate gli gnocchi e posizionateli in una pirofila e bagnate con la salsa creata. Potete condirli a vostro piacimento e servirli.

Variante delle Cajettes di pane

La ricetta originale prevede la preparazione degli gnocchi di pane piemontesi. Sostituite le patate con 250 g di pane di segale raffermo. Basta tagliarlo a dadini e ammollarlo nel latte. Dopo averlo strizzato, mettetelo in una ciotola aggiungendo il resto degli ingredienti e create l’impasto come nella ricetta appena descritta.

Conservazione

Potete conservare le cajettes in un contenitore ermetico, tenendole in frigo per massimo 1-2 giorni. All’occorrenza scaldatele prima di servirle.

Se vi è piaciuta, provate anche gli gnocchi classici!

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


Tempo di conserva? La ricetta delle melanzane a filetti sott’olio non delude mai

Quiche vegana di patate dolci e barbabietole: colorata e squisita!