Ingredienti:
• 340 g di riso carnaroli
• 200 g di seppie
• 120 g di gamberi
• 1 scalogno
• 10 g di nero di seppia
• 1 bicchiere di vino bianco secco
• olio extravergine di oliva q.b.
• 50 g di formaggio grattugiato
• 1 l di brodo vegetale
• sale q.b.
• pepe q.b.
• 1 spicchio d'aglio
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 25 min
cottura: 20 min

Un piatto classico che si fa sempre amare: ecco a voi la ricetta del risotto al nero di seppia.

Che squisitezza il risotto al nero di seppia! Cremoso, irresistibile con quel suo profumo e quel sapore dato dalle seppie e dal loro inchiostro… insomma, se non l’avete mai provato, non sapete che vi siete persi!

Esistono molti modi di prepararlo, c’è chi lo preferisce senza seppie, chi ci mette altro pesce, chi lo manteca solo con burro e chi preferisce anche dargli una spinta di sapore in più con un po’ di formaggio. Noi abbiamo optato per una versione completa, con nero di seppia, seppie, gamberi per decorare e formaggio per mantecare: nel caso vogliate una versione differente, vi basterà seguire la ricetta e togliere eventualmente degli ingredienti!

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Risotto al nero di seppia
Risotto al nero di seppia

Come si prepara il risotto al nero di seppia

  1. Per prima cosa pulite molto bene le seppie fresche, tenendo da parte le sacche di inchiostro, che andranno a completare il piatto. Se volete potete farvi fare questa operazione dal vostro pescivendolo.
  2. Tagliate le seppie, poi fatele rosolare in padella con uno spicchio di aglio in camicia e un po’ di olio evo. Togliete dalla padella le seppie e mettetele un attimo da parte.
  3. Mettete a scaldare il brodo vegetale e sminuzzate lo scalogno. Nella padella di prima, versate un po’ di olio evo, fate rosolare la cipolla e poi tostare il riso. Aggiungete di nuovo in padella le seppie, prima di aver tolto gli spicchi di aglio, e sfumate con il vino.
  4. Iniziate la cottura del riso aggiungendo via via del brodo caldo, aggiustando anche di sale. Rompete le sacche di inchiostro per dare il colore e il sapore al risotto e fate finire la cottura. Mantecate con dell’olio extravergine e del formaggio per terminare il piatto.
  5. Se volete potete decorare il risotto con dei gamberi appena scottati, che daranno un tocco scenografico e una botta di sapore!

Provate anche il risotto alla pescatora o tutti i nostri squisiti primi di pesce.

Risotto al nero di seppia con la ricetta originale

Quello che vi abbiamo appena mostrato è un risotto al nero di seppia e gamberi, nulla da dire sulla sua bontà ma ci sembra giusto anche raccontarvi come prepararlo con la ricetta tradizionale. Il riso al nero di seppia è con le seppie e il loro inchiostro. Dovrete, quindi, preparare questo primo di pesce seguendo tutte le indicazioni sopra riportate e tralasciando solo il punto 5. Se poi, invece, non riuscite o non siete tranquilli nell’utilizzare il nero direttamente dalle sacche delle seppie vi consigliamo di acquistare quello già pronto all’uso. Si trova in tutti i migliori supermercati e, nella confezione, troverete le indicazioni su quanto nero di seppia mettere a seconda delle porzioni (solitamente non più di 3-4 g a piatto).

Conservazione

Consigliamo di consumare al momento questa ricetta perfetta del risotto al nero di seppia. Sconsigliamo conservazione in frigo e congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette risotti

ultimo aggiornamento: 16-01-2016


Stufato di manzo al sedano

Rollè di maiale con carciofi e purè di patate