Ingredienti:
• 8 carciofi
• 1 limone
• olio evo q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.,150 ml di aceto di vino bianco
difficoltà: facile
persone: 3
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

Alla ricerca di un contorno che possa essere gustato con qualsiasi secondo vogliate preparare? Provate i carciofi bolliti!

I carciofi bolliti sono una ricetta facile e veloce presente in tutte le tavole degli italiani da inverno a primavera, anche se il periodo migliore per consumarli è quello compreso nei mesi di dicembre e gennaio, in quanto risultano più teneri e si hanno a disposizione più varianti. Per chi ama i carciofi, in qualsiasi maniera vengano cucinati, sono sempre ottimi, ma nella variante bollita, assumono un valore maggiore in quanto è possibile gustarli con formaggi, carne o pesce in maniera distinta.
Nel momento in cui si lessano è possibile gustare al meglio l’aroma e il sapore delicato di questi favolosi ortaggi. I carciofi bolliti fanno parte della tradizione culinaria di ogni regione italiana, per questo è raro trovare qualcuno non in grado di apprezzarli. Vediamo insieme come prepararli!

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Carciofi bolliti
Carciofi bolliti

Preparazione della ricetta per i carciofi bolliti

  1. Il primo passo relativo a come cucinare i carciofi lessi o bolliti, consiste nell’eliminare le foglie più dure e il gambo dei carciofi e immergerli in acqua acidulata, una soluzione di acqua e limone per evitare che anneriscano ( questo procedimento è valido per qualsiasi metodo di cottura dei carciofi).
  2. In una capiente pentola portate ad ebollizione acqua salata in abbondanza e aggiungete l’aceto, il succo del limone e infine i carciofi.
  3. Potete decidere in base alle dimensioni se fare i carciofi lessi interi o divisi in due o più parti. Il tempo di cottura per lessare i carciofi varia in base alla grandezza, ad esempio i carciofi mammole richiedono circa 40 minuti. Bollire i carciofi di dimensioni minori, richiede un tempo di cottura pari a circa 20 o 30 minuti.
  4. A cottura ultimata, scolateli e serviteli con un condimento a base di olio, aceto, sale, pepe e anche delle foglioline di menta o prezzemolo, qualora siano graditi.

Conservazione

I carciofi bolliti si possono conservare per 2 giorni dopo la cottura, avendo cura di riporli in frigorifero all’interno di un contenitore ben chiuso ermeticamente o con una pellicola trasparente. Si consiglia di lasciarli fuori dal frigo almeno 30 minuti prima di assaporarli.

Provate anche la ricetta dei carciofi trifolati in padella!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Carciofi

ultimo aggiornamento: 31-01-2022


Ricca di gusto, provate la zuppa mesciua!

Come fare i confetti a casa