Ingredienti:
• 1 testa di cavolfiore
• 1 cucchiaio di succo di limone
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 15 min

Un ottimo e leggerissimo contorno, il cavolfiore bollito merita di essere rivalutato non solo nella preparazione ma anche nel condimento.

Sappiamo cosa state pensando: che tristezza il cavolfiore bollito. Bianco, molliccio e insapore non è certo tra i contorni più gettonati soprattutto se fino a oggi lo avete cucinato nel modo sbagliato. Per preparare un ottimo cavolfiore lesso infatti dovete tenere a mente alcune cose: innanzitutto va cotto poco, giusto il tempo che si intenerisca, e poi va anche condito!

Dagli abbinamenti più semplici come quello con olio, aglio e prezzemolo, ai più esotici come il curry, è di fondamentale importanza sapere come condire il cavolfiore lesso. Per quanto riguarda l’odore che rilascia in cottura, niente paura: vi sveleremo qualche stratagemma per ridurlo al minimo.

10 ricette per tenersi in forma

cavolfiore bollito
cavolfiore bollito

Come preparare la ricetta del cavolfiore bollito

  1. Per prima cosa pulite il cavolfiore staccando tutte le cimette, mettendole in uno scolapasta e sciacquandole bene sotto acqua corrente.
  2. Portate a bollore una pentola capiente con dell’acqua salata e acidulata con il succo di mezzo limone (questo servirà a ridurre l’odore di cavolfiore che si sviluppa in cottura).
  3. Tuffate il cavolfiore e lasciatelo cuocere per 15 minuti o fino a che non risulterà tenero se infilzato con una forchetta. È importante non cuocerlo troppo o perderà il suo potere nutrizionale.
  4. Recuperate le cimette con una schiumarola, delicatamente, e posizionatele su un piatto. Il vostro cavolfiore bollito è pronto per essere condito e consumato.

Come condire il cavolfiore bollito

Se cercate qualche idea su come condire il cavolfiore, oltre al già citato aglio, olio e prezzemolo, sappiate che è ottimo con il curry, la curcuma, olio e aceto, oppure succo di limone. A voi la scelta poi se ripassarlo in padella, magari aggiungendo altre verdure come pomodorini e olive, per un tocco di sapore mediterraneo che ben si completa con dell’origano.

Date un’occhiata anche alle nostre ricette con il cavolfiore: sono una più buona dell’altra!

Conservazione

Il cavolfiore bollito si conserva in frigorifero, ben coperto da pellicola o in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni.

LEGGI ANCHE: Mangiare sano con la cottura a vapore

4/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 15-09-2022


Ancora non conoscete il sugo di maiale alla siciliana?

Liquori fatti in casa: ricette e consigli utili