Lo chef Errico Recanati ha portato la cottura alla brace e allo spiedo alla stella Michelin, sviluppando la cosiddetta cucina neo-rurale.

Una stella Michelin e una cucina definita neo-rurale fanno dello chef Errico Recanati uno dei volti più all’avanguardia del patrimonio gastronomico italiano. Il Ristorante Andreina vanta oltre 70 anni di storia e, pur essendo al passo con i tempi, non ha perso la sua anima tradizionale. Vediamo di conoscere meglio lo chef e la sua cucina.

10 ricette detox per tornare in forma

Chi è Errico Recanati

Classe 1973, Errico Recanati può essere definito un figlio d’arte. Il Ristorante Andreina di Loreto infatti è stato inaugurato nel 1959 dalla nonna Andreina Isidori e Bruno Bartolini. In origine era solo un locale per la mescita dei vini ma in seguito, per rispondere alle richieste dei cacciatori che cercavano un posto dove la cacciagione venisse cotta, decisero di trasformarlo in un ristorante specializzato nella cottura alla brace e allo spiedo.

Anche la figlia di Andreina, Ave, inizia a lavorare nel locale dove affianca i genitori nel ruolo di sommelier. Errico è suo figlio però ci mette un po’ a capire che quello è il suo posto. Inizia a collaborare con la famiglia lavorando in sala ma è solo a 28 anni che trova il suo posto nelle cucine.

Il suo percorso formativo lo vede prima iscritto all’Etoile Academy e poi al lavoro come stagista con nomi del calibro di Vissani, Leeman e Adrià. Tornato al ristorante porta una ventata di innovazione senza però allontanarsi da quella che è l’idea originale ossia di cotture a fuoco vivo e improntate sulla cacciagione. La sua attenzione e le sue abilità hanno fatto sì che ottenesse la prima Stella Michelin nel 2013, confermata poi negli anni successivi.

Errico Recanati: vita privata

Errico è sposato con Ramona Ragaini, sommelier nel Ristorante Andreina nonché unica donna presente nella top list dei migliori sommelier d’Italia secondo il Luciano Pignataro wine blog. Dal matrimonio sono nati due figli.

3 curiosità su Errico Recanati

– Tra i suoi piatti più famosi ci sono L’ostrica si dà le arie di brace e lo Spaghetto cotto alla brace, pepe e cacio.

– Ha partecipato come ospite durante l’ottava puntata di Masterchef Italia 13.

– Il suo profilo Instagram è interamente dedicato alla cucina.

Leggi anche
Tutto su Antonino Cannavacciuolo, lo chef dal carisma irresistibile

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 01-02-2024


Tutto su Pierluigi Roscioli: destinato a diventare panettiere

È morto Pietro Fioriniello, lo chef italiano famosissimo in Svezia