Giancarlo Morelli porta nei suoi locali tutta la passione per la cucina e l’eclettismo che lo contraddistinguono. Scopriamo meglio chi è!

Giancarlo Morelli è uno chef che difficilmente compare sul piccolo schermo, troppo preso dai viaggi e, come è giusto che sia, dalla cucina. Già, perché quest’uomo di origini bergamasche, ha fuso alla perfezione nei suoi locali la passione per la cucina e quella per i viaggi. Vediamo di conoscerlo meglio!

Chi è Giancarlo Morelli?

Giancarlo Morelli è uno chef di origine bergamasca. Della sua vita privata si sa davvero poco se non quanto rivelato da lui stesso nelle varie interviste. Ciò che racconta più spesso è la nascita della sua passione per la cucina: aveva solo 8 anni quando al cospetto del pessimo cibo della mensa scolastica decide che non avrebbe mai più mangiato così male.

Giancarlo Morelli e Tommaso Paradiso
Giancarlo Morelli e Tommaso Paradiso. Fonte foto: https://www.instagram.com/giancarlo_morelli/?hl=it

Certo, i presupposti c’erano. Giancarlo, infatti, proviene da una famiglia di contadini e fattori, abituati ad alimenti genuini e di qualità. È proprio la cucina della mamma la sua prima fonte di ispirazione, ma quando annuncia alla famiglia di volersi iscrivere all’Istituto Alberghiero di San Pellegrino Terme la reazione non è quella che si aspettava.

Nei primi degli anni ’60 la professione dello chef non godeva della fama di oggi, ma la sua passione e la determinazione lo hanno portato a raggiungere traguardi importanti. Dopo un periodo di gavetta, prima negli Stati Uniti e poi nelle cucine delle navi da crociera, Morelli approda in Francia dove consolida la sua formazione.

Giancarlo Morelli: ristoranti e TV

Nel 1993 si innamora di un locale storico di Seregno e decide di aprirvi il suo primo ristorante, il Pomiroeu dove la classica cucina milanese si arricchisce di una veste più ricercata.

Desideroso di sperimentare e conquistare sempre più palati, Morelli apre a Milano un omonimo ristorante, dove mette in tavola tutto il suo estro e la sua originalità; al suo Bulk, invece, è possibile assaggiare una cucina fusion italo-peruviana.

Insomma, lo chef Morelli non sta certo con le mani in mano. Nel 2019, decide di tuffarsi in una nuova esperienza come giudice della trasmissione in onda su Sky Kitchen Duel, condotta da Alessandro Borghese!

Chef Morelli e Filippo La Mantia: due cuori e un ristorante…

A febbraio 2021 lo chef Giancarlo Morelli è finito sulle pagine del Corriere della Sera grazie a una buona azione dello chef Morelli: dall’1 febbraio 2021 ha ospitato lo chef Filippo La Mantia al Bulk, imprestandogli anche tutte le attrezzature per organizzare il delivery dopo la chiusura del suo locale in centro a Milano a causa della pandemia.

L’idea di ospitare La Mantia al Bulk è arrivata a Santa Lucia, Morelli racconta così al giornale: “Il 13 dicembre andavo a fare beneficenza in una casa di riposo. Quest’anno ho saltato e sono andato da Filippo, al suo ristorante: stava cucinando per il delivery e intanto liberava le sale. Passavo a trovarlo spesso in quel periodo e uscivo da lì sempre un po’ triste“. Filippo proprio in quell’occasione ha raccontato al collega e amico i suoi programmi: “ho detto a Giancarlo che stavo pensando di chiedere a un mio amico che fa catering se potevo appoggiarmi a lui, dopo la chiusura, per andare avanti con il delivery. Giancarlo ci ha pensato e il giorno dopo mi ha detto: vieni da me. E quindi con avvocati e commercialisti abbiamo suddiviso le zone di lavorazione e ho ‘aperto’ il mio laboratorio”.

5 curiosità su Giancarlo Morelli

• Giancarlo non parla mai pubblicamente della sua vita privata, pertanto non è noto se abbia una moglie o dei figli. Di sicuro però vive a Milano, dove hanno sede le sue attività. Seguitelo su Instagram per scoprire qualche dettaglio in più!

• Il patrimonio economico dello chef non è noto. Sappiamo, però, quanto costa mangiare da Giancarlo Morelli: i suoi percorsi degustazione vanno dai 110,00 euro ai 130,00 euro (servizio e bevande escluse).

• Ama sciare e questa sua passione lo ha tristemente reso vittima di un brutto incidente sulle piste. Nei primi giorni del 2020, infatti, lo chef si è fratturato due vertebre cervicali, la tibia e il perone.

• Il suo posto del cuore è il Perù. Dopo esserci stato in viaggi una volta con degli amici si è letteralmente innamorato della sua cucina e degli ingredienti, portandone alcuni in Italia e rendendoli protagonisti della sua cucina.

• Il suo ingrediente simbolo è il mais, presente sia nella tradizionale cucina bergamasca che in quella peruviana.

Fonte foto: https://www.instagram.com/giancarlo_morelli/


Chi è Bruno Barbieri, il giudice più elegante e pungente della TV

Antonia Klugmann: che cosa fa la chef triestina dopo MasterChef?