Ingredienti:
• cozze q.b.
• 1 spicchio d'aglio
• pepe q.b.
• prezzemolo q.b.
• 1/2 bicchiere di vino bianco (facoltativo)
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 10 min

Un frutto di mare tipico, che o si adora o si odia. Di cosa stiamo parlando? Delle cozze! E come congelare i molluschi è il modo migliore per averle sempre a portata di padella.

Sappiamo tutti che i frutti di mare sono prodotti da consumare freschi, appena presi dal pescivendolo e al massimo lasciati in frigorifero per una giornata prima che divengano troppo vecchi. Nonostante, in verità le cozze si possano trovare tutto l’anno ci sono tantissimi che si chiedono se si possono congelare le cozze. Bene, oggi possiamo dirvi che, se proprio volete averne sempre a disposizione un sacchetto da utilizzare nelle cena con amici improvvisate, allora la risposta è sì! Non ve lo aspettavate? Andiamo a vedere come congelare le cozze sia cotte che crude e anche vive.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Cozze congelare
Cozze congelare

Come congelare le cozze crude

Forse potreste non crederci, ma se avete acquistato un prodotto freschissimo è possibile congelare le cozze anche da crude e con il guscio. Per farlo basterà seguire questi semplici passaggi:

  1. Prendi le cozze vive e immergile in un contenitore di acqua e sale per qualche ora in modo che rilascino tutta la sabbia.
  2. Prendete un coltello e pulitele per bene dalle incrostazioni marine.
  3. Eliminate i molluschi con il guscio non integro, scheggiato o proprio rotto a metà.
  4. Prendete un sacchetto da gelo, inserite qualche cozza e chiudetelo accuratamente cercando di eliminare dall’interno più aria possibile.
  5. Riponete in freezer uno o più sacchetti di cozze in modo che siano ben porzionate.

A dire la verità c’è anche un altro modo per congelare le cozze vive: dopo averle pulite accuratamente aprite con un coltello quelle integre, prelevate il corpo carnoso, date una lavata accurata e porzionatele nei sacchetti gelo come descritto precedentemente.

Come congelare le cozze cotte in freezer

Anche le cozze cotte e senza guscio si possono effettivamente congelare e, per farlo, dovrete prima cuocerle.

  1. Come prima cosa immergetele in una bacinella di acqua e sale per qualche ora in modo che rilascino tutte le impurità (potreste dover cambiare l’acqua ogni tanto in modo che sia sempre pulita e limpida).
  2. Risciacquatele sotto acqua corrente e pulite il guscio da tutte le incrostazioni.
  3. Prendete una padella antiaderente, posizionatela sul fuoco e versate all’interno un filo d’olio abbondante e uno spicchio d’aglio senza camicia.
  4. Lasciatelo rosolate per qualche secondo, poi versate all’interno della padella le cozze.
  5. Lasciate cuocere per qualche minuto con il coperchio, fino a quando tutti i frutti non si saranno aperti.
  6. A piacere sfumate con il vino bianco, aggiungete un pizzico di pepe e prezzolo fresco tagliato al coltello.
  7. A questo punto lasciate che le cozze si raffreddino completamente, togliete i gusci e passate al travaso.
  8. Inserite le cozze e il loro sughetto in sacchetti gelo o all’interno di appositi contenitori che possono essere inseriti in freezer.
  9. Chiudete accuratamente il contenitore scelto (in caso di sacchetto gelo cercate di eliminare più aria possibile) e riponete il tutto in freezer.

Conservazione

Se avete utilizzato uno dei nostri due (anzi tre) metodi di congelazione state sicuri che le vostre cozze saranno pronte per essere utilizzate in qualsiasi momento. I tempi di conservazione, in ogni caso, si allungano a 2-3 mesi, entro questo tempo è consigliabile lasciarle scongelare in freezer e utilizzarli nelle vostre ricette come dei golosi spaghetti alle cozze.

0/5 (0 Reviews)

Vincotto di fichi fatto in casa: prodotto tipico pugliese

Fresco e particolare: ecco come fare il tiramisù al mango