Come cucinare i Cavoletti di Bruxelles

I Cavoletti di Bruxelles, la verdura meno amata dai bambini, si abbina perfettamente a carni e formaggi per via del suo sapore pungente.

chiudi

Caricamento Player...

I cavoletti di Bruxelles sono delle piccole gemme che crescono lungo il fusto del cavolo di Bruxelles, maturano fino a raggiungere la dimensione di una noce, con le foglie compatte e di colore verde scuro. Sono verdure invernali, diffuse da novembre a marzo, e dal gusto molto pungente.

Si consumano solo cotti, previa bollitura in acqua salata. Prima della cottura eliminate le foglie esterne dei cavoletti di Bruxelles e lasciateli per qualche minuto in acqua con un po’ di aceto. Vanno fatti bollire per almeno 25 minuti, se intendete consumarli direttamente, mentre saranno sufficienti 15 minuti in acqua bollente se poi intendete proseguire la cottura in forno. Una volta immersi in acqua bollente lasciateli sobbollire in modo che le foglie non si sfaldino.

Piaceranno anche ai vostri bambini!

I cavoletti di Bruxelles si sposano molto bene con sapori altrettanto forti e pungenti, come aglio e senape.

Per eliminare il tipico gusto amaro, dopo la cottura, potete caramellarli in padella con un goccio d’acqua e dello zucchero di canna o dello sciroppo d’acero. Saranno sempre croccanti, ma dolciastri: garanno gustosi anche ai palati dei bambini.

Un’alternativa è quella di servire i cavoletti di Bruxelles con una crema di formaggio o un sughetto di panna e noci.

Infine vi suggeriamo di provarli con dell’uva sultanina, o saltati in padella con bacon e acciughe.

Le ricette che vi proponiamo:

Se cercate un accompagnamento per dare ancora più gusto agli arrosti farciti, ma anche un “rinforzo” perfetto per un tagliere di formaggi di varia stagionatura, e salumi di diversi tipi: Cavoletti di Bruxelles con castagne, per un abbinamento classico.

Cavoletti di Bruxelles in agrodolce con le noci, per un gusto dolciastro. Il sapore amarognolo dei cavoletti di Bruxelles viene smorzato dalla presenza dello zucchero di canna e dell’aceto balsamico, che andranno a caramellizzarli, e dalle noci, che provvederanno anche alla parte croccante della preparazione.

E infine, Cavoletti di Bruxelles alle mandorle, un abbinamento particolare, con la dolcezza della mandorla che andrà a contrastare l’amarognolo del cavoletto.

Immagine: Flickr

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!