Trattamenti e metodi di cottura infallibili per digerire i legumi senza fatica

Come digerire i legumi ed evitare pesantezza e gonfiore addominale grazie ai trucchi delle nonne.

chiudi

Caricamento Player...

Ceci, lenticchie e fagioli sono tra i legumi più amati e apprezzati nella cucina di tutto il mondo. Purtroppo, non è sempre facili riuscire a digerirli senza avvertire una spiacevole sensazione di gonfiore addominale. Il problema non risiede solo nella qualità del prodotto, ma nel modo in cui viene lavorato e cucinato. Ci sono dei semplici procedimenti da seguire che possono aiutare a rendere più piacevole un pasto a base di legumi. Ecco alcuni metodi infallibili tramandati di generazione in generazione per digerire i legumi ed evitare pesantezza e gonfiore addominale.

DIGERIRE I LEGUMI
DIGERIRE I LEGUMI

Per digerire i legumi facilmente iniziare a prepararli il giorno prima e cucinarli a lungo.

Un vecchio metodo per rendere più digeribili i legumi è quello di metterli in ammollo il giorno prima. Se desiderate prepararli per pranzo immergere i fagioli o ceci in una bacinella e coprirli interamente con l’acqua. Generalmente le quantità di acqua corrispondono a circa il doppio del volume dei legumi. Considerate che poi la maggior parte dell’acqua verrà assorbita in modo diverso in base al legume utilizzato. Se possibile cambiare l’acqua almeno due volte prima della cottura a distanza di circa tre o quattro ore.

Un secondo procedimento importantissimo per una corretta digestione dei legumi è la cottura. Si raccomanda di cuocerli per tanto tempo e a fuoco basso. Dopo circa dieci minuti dall’ebollizione noterete, in particolare nei ceci, che l’acqua inizierà a produrre della schiuma. Togliere i legumi e cambiare l’acqua di cottura. Infine, se si ha molta pazienza, togliere la buccia dei legumi dopo che saranno cotti. Nel caso dei ceci, ad esempio, basterà passarli sotto l’acqua corrente per eliminare ogni residuo. In questo modo non avrete alcun tipo di problema nel digerire un buon piatto proteico e nutriente di legumi.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!