Come rendere digeribile l’aglio sia da cotto che da crudo!

Come fare un infuso vegan disintossicante

Tre consigli preziosi per digerire l’aglio (sia da cotto che da crudo) e come allontanare l’alito cattivo e il bruciore di stomaco!

Così come la cipolla, anche l’aglio è alla base della cucina di tutto il mondo. Purtroppo, però, riuscire a digerirlo non sempre è facile. Anche i soggetti che godono di ottima salute possono lamentare dei fastidi dovuti a una cattiva digestione causata dall’aglio. Questo accade perché non è stato cotto nella maniera adeguata o perché si è esagerato con le porzioni. Vediamo, allora, qualche consiglio della nonna per digerire l’aglio.

Innanzitutto, bisogna dire che l’aglio crudo è molto più digeribile di quello cotto…

Ecco come digerire l’aglio con i consigli della nonna!

Le nonne ci hanno tramandato negli anni dei piccoli stratagemmi fai da te per rendere molto più digeribile l’aglio. Un trucco molto semplice consiste nell’immergere gli spicchi sbucciati in una ciotola con del latte caldo. Questo servirà a renderlo più digeribile e a limitarne l’odore nauseante.

Basta lasciarlo a riposo per circa 15 minuti e poi utilizzarlo direttamente. È necessario fare un ammollo nel latte e poi potete aggiungere, se vi fa piacere, delle erbe aromatiche, come salvia, timo e rosmarino, per variarne leggermente il gusto.

Digerire l'aglio
Fonte foto: https://pixabay.com/it/aglio-aglio-viola-testa-di-aglio-618400/

In alternativa si può utilizzare anche l’acqua. Basta immergere l’aglio in un pentolino con acqua fredda e portare a ebollizione. In questo modo l’aglio si sbiancherà e perderà parte di quelle sostanze che lo rendono indigesto. Per far sì che quest’operazione sia efficace occorre ripeterla tre volte. Dopo di che potrete sbucciare e tagliate l’aglio.

Aglio e cattiva digestione? Ecco come evitarla!

Infine, un ultima chicca per rendere l’aglio più digeribile e saporito consiste nell’aggiungere delle erbe aromatiche fresche. Potrete utilizzare prezzemolo, basilico, menta o zenzero. In alternativa, sono perfetti anche dei semi come finocchio, cumino o anice stellato, dal gusto più intenso e forte.

Queste spezie sono fantastiche perché aiutano la digestione e “camuffano” l’odore dell’aglio. Se preferite potrete invece preparare l’aglio sott’olio: questo è molto più digeribile e conferisce un sapore unico alle vostre pietanze!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/aglio-aglio-viola-testa-di-aglio-618400/

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-02-2018

Elisa Mahagna

X