Rimedi fai da te contro le scottature in cucina: acqua fredda, dentifricio e altri rimedi naturali.

In un momento di distrazione e stanchezza può capitare di procurarsi delle piccole scottature in cucina adoperando utensili e oggetti di uso quotidiano. L’acqua bollente, il forno o il bordo di una teglia sono le prime cause di bruciature sulle mani e sulle braccia. In questi casi bisogna agire tempestivamente per tamponare la situazione prima di rivolgersi a un medico.

In caso di bruciature lievi sarà sufficiente applicare dei metodi fai da te con prodotti che si hanno in casa come ad esempio il classico bicarbonato o il dentifricio.

scottature
Fonte foto: https://pixabay.com/it/calore-fuoco-mano-anello-1924704/

Rimedi per scottature da forno o da acqua bollente: acqua fredda e dentifricio

La prima cosa da fare appena ci si brucia è quella di mettere la parte scottata sotto il getto di acqua fredda. Successivamente, riempite un recipiente di acqua fredda con del sale e immergete la mano o il braccio per qualche secondo. Ripetete fino a quando non avrete un po’ di sollievo.

Successivamente occorrerà applicare qualcosa localmente che agisca nel tempo. Ottimo, in questo caso, il dentifricio, sia per le scottature da acqua bollente che per quelle causate da forno o padelle. Stendete uno stato abbondante di dentifricio e lasciate assorbire dalla pelle per circa un’ora, poi rimuovete i residui con acqua corrente fredda. Questo metodo vi aiuterà ad alleviare il dolore e ad evitare che si formino bolle.

Come lenire il dolore da scottature lievi

In caso di ustioni lievi che non necessitano la visita di un medico potete provare il classico rimedio casalingo della fetta di patata. Grazie alle sue proprietà calmanti sarà sufficiente applicarne una fettina cruda sulla zona bruciata e lasciare assorbire per circa un’ora.

Da provare anche l’amido di mais sulla pelle scottata e bruciata. Unite a un cucchiaio di amido, un cucchiaio di bicarbonato e versateli in una bacinella con un litro di acqua. Immergete una garza nella soluzione e appoggiatela sulla scottatura per circa dieci minuti rinnovando la medicazione.

Noterete sin da subito un piacevole sollievo ed eviterete che vi resti il segno della scottatura sulla pelle. Ripetere l’operazione tre volte al giorno.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/calore-fuoco-mano-anello-1924704/

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Cottura alla griglia: i consigli per un risultato ottimale

I consigli della nonna per una torta di mele morbida e gustosa