Come aggiustare un piatto troppo salato?

Volete salvare un piatto troppo salato? Provate a diluire il brodo di cottura con acqua calda o aggiungere ingredienti ricchi di acqua…

chiudi

Caricamento Player...

Avete passato ore in cucina ma il riso o l’arrosto sono venuti troppo salati? Niente panico. Con dei piccoli segreti rubati in cucina alle nonne e ai migliori chef potrete salvare un piatto troppo salato. L’acqua calda per diluire è sicuramente il rimedio più veloce, ma ci sono altre soluzioni più creative come l’aggiunta di pomodoro o verdure per creare nuovi sughi e brodini.

Vediamo come salvare un piatto troppo salato con i trucchi e i consigli della nonna.

piatto troppo salato
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/401664860508915283/

Come reinventate un piatto troppo salato senza dover buttare via niente

Se avete preparato del riso troppo salato, la prima cosa che dovete fare è quello di passarlo sotto l’acqua per trenta secondi. Lasciate poi il riso a colare dentro ad un colapasta per far cadere l’acqua in eccesso e poi condire. Se usate l’acqua fredda il riso smetterà di cuocere e non si attaccherà diventando colloso.

Riuscire a dosare le giuste quantità di sale con l’arrosto può non essere facile. Se avete preparato un arrosto troppo salato potete ancora rimediare senza buttare via ore di preparazione. Fate delle leggere incisioni sulla carne e diluite l’arrosto ancora in pentola con dell’acqua calda o acqua di cottura della pasta o delle verdure e continuate a cuocere per circa quindici minuti.

Anche le polpette possono venire troppo salate, ma di certo non si possono passare sotto l’acqua corrente. L’unica soluzione è quella di diluire il sapore creando un brodo. Aggiungete del pomodoro fresco alle polpette o un tris di verdure fresche con acqua e fate cuocere a fuoco basso per circa venti minuti.

Quando si cucinano verdure o minestrone bisogna sempre usare poco sale e aggiungerne verso la fine. Se, invece, avete esagerato e il minestrone è troppo salato non vi resta che aggiungere altra acqua bollente e far cuocere ancora per venti minuti.

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/401664860508915283/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!