Ingredienti:
• 150 ml di acqua
• 200 g di petali di violetta (se utilizzate anche il calice verde otterrete un gusto più amarognolo)
• 300 g di zucchero
• 1 mela
• il succo di un limone
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 30 min

Ecco come realizzare una golosa confettura di violette, super profumata. Da gustare tutto l’anno, è deliziosa con cioccolato e agrumi!

La violetta (il fiore, non la protagonista della celebre serie di Disney Channel!) è una delle cose più migliori della Primavera. Ma non è solo bella, è anche molto usata anche in pasticceria, dove la versione candita fa da padrona. Se non siete abili pasticceri, ma vi siete fatti tentare e avete colto delle meravigliose violette dal vostro prato, vogliamo proporvi una ricetta facile che chiunque può realizzare. Perché non preparate con le vostre mani una confettura di violette cremosa, color viola-blu scuro, dolce e dal profumo paradisiaco?

Le specie esistenti di questo fiore sono molteplici: la Viola Cornuta, la Viola Odorata, la Purple Delight Lilac Hibiscus e la Purple Delight, per citarne alcune. Noi useremo quest’ultima per via del suo sapore dolce dal leggero retrogusto amarognolo, ma voi usate tranquillamente quelle che avete.

I fiori della Purple Delight si abbinano perfettamente a capesante, caviale, pesce bianco, cioccolato, agrumi e carciofi: provate quindi la vostra marmellata di violette sia per un aperitivo originale che per la merenda!

marmellata di violette
marmellata di violette

Preparazione della marmellata di violette

Queste dosi basteranno per due vasetti da 300 g circa.

Per realizzare la vostra confettura non avrete bisogno di grandi attrezzature: vi basteranno un mixer, uno spremiagrumi, una pentola in acciaio e ovviamente dei vasetti in vetro.

  1. Iniziate a pulire e separare dal picciolo i petali e fateli frullare con metà succo di limone e una parte di zucchero. Se siete della vecchia scuola o non possedete un mixer potete anche pestarle con un mortaio.
  2. Nel frattempo, lavate, sbucciate e pulite la mela prima di farla a pezzettini piccolissimi.
  3. Fate bollire l’acqua a fuoco alto con il restante zucchero e succo di limone per 10/15 minuti.
  4. Quando le bolle diventeranno più piccole in superficie, aggiungete il composto di violette e fate cuocere per circa 30 minuti, o finché non avrà raggiunto la consistenza di una normale marmellata. Ovviamente, non potete dimenticarvela sul fornello: per un risultato perfetto continuate a mescolare e controllate la consistenza.
  5. Se lo desiderate potete dare un’ultima frullata con un mixer a immersione, ma non è indispensabile.
  6. A questo punto, mettetela nei vasetti che avete fatto sterilizzare in una pentola d’acqua per 20 minuti.

Conservazione

Cercate di resistere all’impulso di mangiarla tutta immediatamente e aspettate un paio di settimane prima di gustare la vostre marmellata di violette.

Conservatele poi in dispensa, al buio per un paio di mesi. Una volta aperto il barattolo, tenetela in frigo e gustatela entro una settimana.

3/5 (2 Reviews)

Come resistere al plumcake al limone?

Un secondo o un piatto unico? La ricetta delle melanzane ripiene e le sue mille varianti