Cosa mangiano i bambini nel mondo? Un viaggio nelle abitudini alimentari

Cosa mangiano i bambini nel mondo?

Dai piatti a base di riso della cucina asiatica, ai fast food della cucina americana: un viaggio attraverso le abitudini alimentari dei bambini nel mondo.

Paese che vai, usanze che trovi“. Mai proverbio fu più veritiero, tanto più se riferito al cibo. Già spostandosi da una zona all’altra dell’Italia emergono sostanziali differenze nell’alimentazione e il divario non può che accentuarsi se trattiamo l’argomento su scala globale. Per questo abbiamo pensato di scoprire, attraverso un viaggio virtuale, che cosa mangiano i bambini nel mondo.

Lo spunto? Il lavoro di un famoso fotografo, Gregg Segal, il quale ha documentato con 20 scatti cosa mangiano i bambini nel mondo, viaggiando per 2 anni in oltre 9 paesi.

Le differenze che emergono, come ci si poteva aspettare, sono abissali. Partendo da Oriente, dove la cucina è più leggera, priva di latticini, povera di carne, ma ricca di riso, pesce e spezie, fino ad arrivare in Occidente, in America per la precisione, dove a farla da padrone sono i junk food.

Cosa mangiano i bambini in Oriente?

Non è ormai un segreto che la chiave della longevità della popolazione asiatica risieda nell’alimentazione. In Corea del Sud, ad esempio, a tutti i bambini viene somministrato un cucchiaio di olio di fegato di merluzzo, proprio come si era soliti fare in Italia qualche decina di anni fa. Il piatto più popolare, poi, è il kimchi, accompagnato da riso e da verdure fresche o cotte al vapore.

Il discorso non cambia molto in Cina e in India come negli altri paesi asiatici: il riso resta l’ingrediente principale, accompagnato poi da piatti a base di proteine (pollo o pesce) e verdure, sempre molto speziati.

Cosa si mangia in Europa?

Fare una distinzione tra i vari stati europei richiederebbe davvero moltissimo tempo. Possiamo però dire che il riso lascia il posto alla pasta e ad altri cereali, anche serviti sotto forma di pane. Il pesce lascia il posto alla carne, utilizzata per la preparazione di diversi piatti tradizionali, dal gulash ai wurstel.

La cucina europea è un po’ una via di mezzo tra quella asiatica e quella americana. Della prima prende l’equilibrio tra proteine e carboidrati, della seconda invece la tendenza al junk food.

Cosa mangiano i bambini in America?

Da Nord a Sud le differenze sono abissali, così come lo sono anche all’interno dello stesso paese. In Brasile, ad esempio, c’è un notevole divario dettato soprattutto dalle differenze economiche che fanno di alcune zone il prototipo dell’alimentazione occidentale, con fast food e cibi spazzatura, mentre di altre l’emblema della povertà, dove un pugno di riso con della frutta sono tutto ciò che ci si può permettere.

Arrivando negli Stati Uniti la questione si fa seria. I bambini mangiano per la maggior parte cibi confezionati, merendine o cibi da fast food. Non solo pollo fritto, ma anche hamburger, patatine e pizza, accompagnati da bevande gassate e zuccherate.

Se vogliamo però trovare un punto che accomuna i bambini di tutto il mondo, questo è dato dai dolci. Siano caramelle o cioccolatini o merendine confezionate, sono sempre la prima cosa che chiedono.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/avocado-frutta-bambino-cibo-dieta-1476493/

ultimo aggiornamento: 09-02-2020