Costolette d’agnello alla scottadito

Le costolette d’agnello alla scottadito sono una leccornia che potete preparare per il pranzo di Pasqua, ma non solo.

Le costolette d’agnello alla scottadito sono un secondo piatto saporito e gustoso. Il termine scottadito è tipicamente laziale, ma le costine cotte sulla piastra sono comunque una ricetta e un piatto molto diffuso sull’intro territorio nazionale. Scottadito fa riferimento al magiare le costolette con le mani, e allo scottarsi delle dita per il loro calore. Non cuocetele troppo, o correte il rischio di renderle secche e dure.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 5’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

INGREDIENTI PER LE COSTOLETTE D’AGNELLO ALLA SCOTTADITO (4 persone)

  • 8 costolette d’agnello
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Costolette d'agnello alla scottadito

PREPARAZIONE DELLE COSTOLETTE D’AGNELLO ALLA SCOTTADITO

Preparate le costolette d’agnello alla cottura. Portatele a temperatura ambiente tenendole fuori dal frigorifero per circa un’ora. Lavatele sotto acqua corrente facendo attenzione ad eliminare eventuali frammenti d’osso. Asciugatele bene con dei fogli di carta assorbente da cucina. In una ciotola o in un contenitore versate olio, i due spicchi d’aglio sbucciati, schiacciati e lasciati interi, e il rametto di rosmarino intero.

Aggiungete le costolette e ungetele usando il rametto come fosse un pennello. Ungetele da entrambe i lati e lasciatele a marinare per 30-45 minuti. Trascorso il tempo mettete una piastra su un fornello medio-alto e scaldatela molto bene. Adagiatevi le costolette e fatele andare per un paio di minuti. Giratele con delle pinze. È importante, come sempre in questo tipo di cottura, non bucare la carne con forchette o altri utensili.

Una volta girate cuocetele per un altro minuto. Togliete dal fuoco e mettete le costolette su un vassoio. Aspettate due minuti, quindi salate e pepate. Portate in tavola subito, dovete servirle ben calde. Se volete, potete guarnirle con un filo di olio EVO a crudo.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il petto di pollo alla salvia.

FOTO DA: PINTEREST

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 14-04-2017

G Boschi

X