Ingredienti:
• 200 g di peperoncini rossi freschi
• 2 spicchi di aglio freschi
• 1 cucchiaino di sale
• 110 ml di olio di oliva
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 25 min

La ricetta originale della crema di peperoncino è una specialità calabrese che nasce per rallegrare la tavola tutto l’anno.

La crema di peperoncino è perfetta per creare antipasti, o insaporire secondi sia di carne che di pesce. È perfetta per condire crostini, tramezzini, bruschette, ma è un vero ingrediente segreto per dare una marcia in più ai sughi da utilizzare per i primi piatti. Anche il pinzimonio di verdure avrà tutto un altro sapore se intingerete nella salsa di peperoncino i vostri ortaggi.

Quindi, come preparare in casa la crema di peperoncino, senza necessariamente comprarla già fatta? Semplicemente usando del peperoncino rosso piccante e un ottimo olio extra vergine d’oliva. Questo prodotto tipico del sud d’Italia è veramente semplice e veloce da realizzare e a seconda del vostro gusto potrete gestire la piccantezza stando attenti a non utilizzare troppi semi del peperoncino. Infatti se a dare il sapore è la polpa di questa verdura, a dare l’intensità sono proprio i semi.

Guardando l’aspetto cremoso e consistente alcuni pensano che sia una crema di peperoncino cotta, in realtà non necessita di cottura, ma è solo l’effetto del sottovuoto a renderla così. Ora, non vi resta che entrare in cucina e capire come fare la crema di peperoncino piccante seguendo passo passo il procedimento.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Crema di peperoncino
Crema di peperoncino

Preparazione della ricetta della crema di peperoncino

  1. Per prima cosa, indossate dei guanti per riparare le mani. Lavate i peperoncini sotto l’acqua fresca e poi asciugateli bene, con un canovaccio pulito.
  2. Eliminate il picciolo verde, e con un coltello tagliate i peperoncini, eliminando i semi a vostro piacere.
  3. Inserite i peperoncini in un frullatore con l’aglio e il sale. Frullate tutto, fino a che ogni ingrediente non risulti sminuzzato.
  4. Prendete il composto e lasciatelo colare, in un colino dalle maglie fini, per almeno 4 ore, o se avete tempo, per tutta la notte.
  5. In alternativa, una volta puliti e tagliati i peperoncini, potete disporli su di un canovaccio, e cospargerli di sale, in modo che rilascino – in 1 o 2 giorni – l’acqua vegetativa. E solo dopo, frullateli con l’aglio.
  6. Passato il tempo di riposto, riprendete il composto e frullatelo nuovamente fino a ridurlo ad una crema.
  7. Ponete il peperoncino in un barattolo sterilizzato, e copritelo completamente di olio.
  8. Per creare il sottovuoto, fate bollire il vaso in una pentola colma di acqua per circa 30 minuti, dopo di che, spegnete e lasciate che il barattolo si raffreddi totalmente immerso nell’acqua.
  9. La salsa di peperoncino è subito pronta per essere gustata.

Conservazione

La crema di peperoncino si conserva in luogo fresco e al buio, per 30 giorni. Una volta aperta, in frigo, può essere conservata per 7 giorni.

Provate la ricetta degli spaghetti aglio, olio e peperoncino!

4/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 13-03-2022


La tagliata rucola e grana: un secondo piatto veloce e prelibato

Frittata con rucola: in padella o al forno, un secondo sempre perfetto