Ingredienti:
• 2 l di acqua
• 30 g di alga kombu
• 25 g di katsuobushi
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

Il brodo dashi fatto in casa è un brodo versatile, utile per ricette facile e veloci che possono accogliere e stupire i vostri commensali!

Scopriremo passo passo come fare il dashi, un brodo tipico dell’oriente nato esattamente in Giappone, con un’alga essiccata estremamente saporita (kombu) e fiocchi di tonnetto essiccato, fomentato e in fine affumicato (katsuobushi). In realtà ogni regione del Giappone prepara questo prodotto tipico con alimenti diversi, ma quella che vi spieghiamo qui è la ricetta originale e più comune. Gli ingredienti si trovano sempre più spesso nei reparti etnici del supermercato, altrimenti sono facilmente reperibile nei negozi specializzati.

Servire il brodo dashi giapponese sarà una piccola calda coccola, quindi vale la pena provarlo a casa almeno una volta, soprattutto se amate la cucina nipponica. In patria è talmente comune a tavola, che si vende anche sotto forma di dado granulare. Ma ovviamente fatto a regola d’arte ha tutto un altro sapore.
Andiamo in cucina e segnatevi la ricetta dashi tra i prossimi piatti da sperimentare.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Dashi
Dashi

Preparazione della ricetta per il dashi

  1. Per prima cosa prendete la vostra alga kombu e spezzettatela a mano o con delle forbici.
  2. Mettete l’alga in una casseruola con un litro di acqua e fatela reidratare per 30-40 minuti.
  3. Passato il tempo di riposo dell’alga, aggiungete il restante dell’acqua e accendete il fuoco, in modo che il liquido contenuto non raggiunga mai l’ebollizione.
  4. Dopo 15 minuti, aggiungete anche il katsuobushi, e alzate un po’ la fiamma. Appena arriva ad ebollizione, spegnete il fornello.
  5. Lasciate raffreddare il tutto per 10 minuti, poi filtrate con un colino, dividendo gli ingredienti dal brodo. Il vostro piatto è pronto.

Come si usa il dashi?

Il dashi è un brodo molto versatile, che viene impiegato per diverse preparazioni. Potete impiegarlo come base per deliziosi stufati e minestre, oppure per fare ricette sfiziose come la zuppa di dashi miso o il tipico ramen giapponese, la soba o i noodles, oppure leggere minestrine con verdure a piacere. Ma nel Sol Levante, lo gustano anche così, senza nulla dentro per scaldarsi lo stomaco.

Conservazione

Il brodo dashi può essere conservato fino a 3 giorni in frigorifero ben chiuso in un contenitore ermetico o in un barattolo di vetro chiuso. In alternativa, se avanza o ne avete fatto troppo, potete congelarlo in appositi contenitori per la congelazione. In questo caso consumatelo entro 30 giorni. Per ricordare con esattezza la scadenza del vostro brodo, aggiungete un’etichetta con la data di produzione del dashi.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 29-01-2022


Ravioli alla carbonara, una golosa rivisitazione

Torta bakewell, il dolce tipico inglese con crema frangipane