Come depurare il fegato con cicoria e carciofi

Cicoria e carciofi: i migliori alimenti per depurare il fegato in modo naturale attraverso tisane, decotti e contorni di verdure.

Cercate un rimedio naturale ed efficace per disintossicare e depurare il fegato in modo efficace? La cicoria e il carciofo sono un vero toccasana e fanno bene a tutti. Potete consumarli freschi in insalata, cotti al vapore o sotto forma di infusi.

Durante i pasti sorseggiate un buon decotto di carciofo o un infuso di cicoria per accelerare i processi di digestione. In alternativa preparate un piatto abbondante di queste verdure e conditele con poco olio extravergine di oliva.

Vediamo, dunque, come beneficiare al meglio dell’effetto disintossicante e depurativo della cicoria e del carciofo per avere un corpo sano e snello tutto l’anno.

depurare il fegato con carciofi e cicoria
Fonte foto: https://pixabay.com/it/carciofo-verdure-impianto-sano-1127911/

Tisane per depurare il fegato: benefici e proprietà della cicoria

La cicoria è una verdura dal sapore amarognolo ed è ottima per eliminare le tossine in eccesso. Di conseguenza aiuta a regolare l’attività intestinale, a combattere la cellulite e a purificare il fegato. Se mangiata regolarmente può aiutare, dunque, a regolare la funzione intestinale e a mantenere reni e fegato ben funzionanti.

Per godere dei benefici della cicoria potete, ad esempio, preparare una decotto drenante facendo bollire qualche foglia di cicoria fresca, o secca, con scorza di limone. Ottima anche la cicoria semplice cotta al vapore con un filo di olio extravergine di oliva e possibilmente senza sale.

Come disintossicare il fegato e combattere la cellulite con i carciofi

I carciofi sono un altro ottimo alleato per depurare e disintossicare il fegato e i reni e migliorare la circolazione. Un decotto al carciofo è consigliato sia durante che dopo i pasti per accelerare i processi di digestione. Ottimo anche la sera prima di andare a dormire per stimolare la diuresi a aiutare a distendere i muscoli dello stomaco.

Per preparare un infuso o un decotto di carciofo potete utilizzare gli scarti, ovvero le parti dure del carciofo. Il sapore sarà molto amaro, dunque, smorzatelo con la radice di liquirizia, oppure con delle foglie di menta.

In alternativa, potete godere dei benefici dei carciofi anche con una cottura al naturale, ovvero facendoli bolliti o al forno. Conditeli con poco olio e sale ed evitate condimenti pesanti come burro e salse.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/carciofo-verdure-impianto-sano-1127911/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-02-2018

X