Quando assumere i fermenti lattici vivi: tutti i benefici per l’organismo e i possibili effetti collaterali.

Con il cambio di stagione, lo stress e la cattiva alimentazione si ha spesso un’alterazione della flora batterica. Di conseguenza persistono mal di pancia, nausea e disturbi intestinali. Il primo rimedio a cui ricorrere è senza dubbio una buona alimentazione che va accompagnata da fermenti lattici vivi. Questi aiuteranno a ristabilire un buon equilibrio intestinale e ad avere di nuovo una pancia piatta.

I benefici che si possono trarre non sono solo a livello intestinale, ma ne giova l’intero organismo. Vediamo di cosa si tratta e come possono contribuire al benessere generale.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

fermenti lattici
Fonte foto: https://pixabay.com/it/pancia-stomaco-ragazza-donna-dieta-3520191/

Fermenti lattici: quando prenderli e perché fanno bene

I fermenti lattici probiotici, come ad esempio LC1 o Lactobacillus Casei , hanno la capacità di arrivare vivi sino all’intestino dove possono riprodursi e migliorare la salute umana. Si tratta di batteri che normalmente vivono nel nostro organismo e che nutriamo attraverso il cibo che assumiamo ogni giorno. La loro funzione è quella di aiutare l’intestino a ritrovare il suo equilibrio. Ottimi alleati, dunque, in caso di diarrea, meteorismo e pancia gonfia.

Inoltre, la funzione dei probiotici aiuta a rinforzare le difese immunitarie, coadiuvare l’azione degli antibiotici e prevenire infezioni. Nel caso della candida, ad esempio, si consiglia di assumere fermenti lattici per un periodo di circa dieci giorni e di evitare zuccheri e carboidrati.

Quando non assumere fermenti lattici

Essendo degli integratori e non dei farmaci non ci sono particolari controindicazioni. Tuttavia, i fermenti lattici contengono spesso glutine e lattosio. Anche i soggetti intolleranti possono trarre benefici dai probiotici acquistando quelli specifici.

Si possono, dunque, trovare in commercio capsule, bustine o fiale contenenti dai 5 ai 10 milioni di ceppi batterici. Non bisogna, però, esagerare nelle dosi perché si possono avere mal di pancia e nausea, essendo alcuni molto concentrati.

[amazon_link asins=’B00D3HUTV2,B00VXD46VM,B01BK2GMVM’ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c3b5be36-a9e6-11e8-948e-01b81734fbda’]

Fonte foto: https://pixabay.com/it/pancia-stomaco-ragazza-donna-dieta-3520191/

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-09-2018


Ecco come pulire i funghi appena raccolti senza rovinarli

Come raccogliere i funghi? I consigli per tornare a casa con un bel bottino