Ingredienti:
• 1 kg di carne di pollo + la carcassa
• 200 g di macinato di maiale
• 200 g di macinato di vitello
• 200 g di lingua salmistrata
• 50 ml di panna
• 50 g di pistacchi pelati
• 2 uova
• 1 gambo di sedano
• 2 carote
• 1 cipolla
• 1 foglia di alloro
• 1 chiodo di garofano
• sale q.b.
difficoltà: difficile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 210 min

Scopriamo come preparare la galantina di pollo bolognese, un insaccato a base di carne bianca facile da preparare in casa.

La galantina è un secondo piatto tradizionale della cucina emiliana ma presente anche in Umbria e Toscana, preparato solitamente in occasione del Natale. Con tutta probabilità il suo nome deriva da gelatina, dato che questo rotolo di carne bianca veniva cotto nel brodo, servito poi gelificato. La ricetta tradizionale bolognese prevede l’utilizzo del pollo a cui si aggiungono altri tagli di carne tra cui la lingua salmistrata, maiale e vitello macinati.

Ma non è tutto: pistacchi, panna e uova vanno ad arricchire ulteriormente questo insaccato tipico della tradizione bolognese abbastanza semplice da preparare in casa. Dovrete però prestare attenzione ad alcuni passaggi in modo che una volta cotto mantenga la forma e si presti a essere servito tagliato a fette.

10 ricette per tenersi in forma

galantina
galantina

Come preparare la ricetta della galantina

  1. Per prima cosa preparate il brodo portando a bollore 3 l di acqua con sedano, carota, cipolla, le ossa del pollo, i chiodi di garofano, l’alloro e il sale. Lasciate bollire 2 ore poi filtrate il tutto.
  2. Tritate poi la carne di pollo (oppure acquistatela già pronta) e amalgamatela a quella di vitello e maiale aggiungendo anche la lingua e la carota cotta nel brodo tagliati a dadini. In ultimo incorporate uova, pistacchi e panna mescolando bene.
  3. Trasferite l’impasto su un foglio di pellicola e dategli la classica forma del salame cercando di ottenere un diametro di 5 cm circa. Chiudete bene le estremità con dello spago poi avvolgete il tutto in un canovaccio pulito lavato senza ammorbidente. Chiudete anche questo a caramella con altro spago e cuocete il salame bolognese nel brodo per un’ora e mezza.
  4. Scolatelo, fatelo raffreddare a temperatura ambiente poi lasciatelo riposare tutta la notte in frigorifero prima di servirlo tagliato a fette.

Se desiderate sperimentare altre ricette bolognesi vi consigliamo di provare anche le classiche tagliatelle alla bolognese, ideali come primo piatto per un menù a tema.

Conservazione

La galantina si conserva in frigorifero in un contenitore ermetico per 3-4 giorni. Più riposa più sarà semplice servirla tagliata a fette.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pranzo di Natale

ultimo aggiornamento: 29-08-2022


Pasta alla carcerata: vi va di passare una notte “al fresco”?

Pasta pere e gorgonzola, semplice e di grande effetto!