Ingredienti:
• 200g germogli di soia
• 1 cipolla
• 1 spicchio d'aglio
• 2 cucchiai salsa di soia
• 10 g zenzero
• olio extravergine d'oliva q.b.
• 1 limone
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 2
preparazione: 5 min
cottura: 7 min
kcal porzione: 198

La ricetta dei germogli di soia saltati per portare a tavola contorni etnici o da consumare nell’insalata.

I germogli di soia sono un ingrediente genuino tipico della cucina orientale e oggi amato a livello internazionale grazie alla loro semplicità di preparazione. Queste piantine dalle moltepici proprietà benefiche sono un vero integratore naturale e sono molto versatili: possono essere consumate con insalate, zuppe o come contorno e noi oggi abbiamo deciso di preparare degli ottimi germogli di soia saltati!

Una volta provati sarete voi a decidere come meglio preparare i vostri germogli di soia, in base alle vostre esigenze e ai vostri desideri! Un briciolo di piccante, per chi lo preferisce, darà di sicuro una nota esotica al piatto. Ed ecco come cucinare i germogli di soia saltati!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Germogli di soia saltati
Germogli di soia saltati in padella

Preparazione della ricetta germogli di soia saltati

  1. Lasciate i germogli di soia in un litro di acqua fredda con un cucchiaio di bicarbonato per 10 minuti, poi scolateli e asciugateli per bene.
  2. Tagliate finemente la cipolla pulita e spremete lo spicchio d’aglio.
  3. Prendete una padella antiaderente (il wok sarebbe ideale) e fate scaldare leggermente un filo d’olio extravergine d’oliva. Poi fate soffriggere per qualche minuto cipolla e aglio.
  4. Unire i germogli di soia e fate cuocere per due minuti, e poi la salsa di soia. Saltate ancora per cinque minuti i germogli a fuoco medio senza farli bruciare.
  5. Lavate, sbucciate e grattugiate finemente una parte di zenzero saltandolo con i germogli a fuoco lento, e aggiungere sale e pepe quanto basta.
  6. Infine trasferite i germogli pronti in una ciotola e spremete del succo di limone come ultimo ingrediente. Il piatto è pronto!

Consigli e varianti di preparazione dei germogli di soia: ricette veloci

Questo semplice piatto orientale può essere consumato in tantissimi modi oltre che all’interno di insalate o come contorni sfiziosi. Volete sapere come mangiare germogli di soia?

  • I germogli possono essere anche solo lessati in alternativa alla cottura in padella. Basterà farli cuocere per due minuti in acqua salata portata in ebollizione.
  • Anche le frittate apprezzeranno l’unione con queste delicate piantine.
  • Se avete problemi a reperire i germogli di soia, in alternativa potrete utilizzare germogli di fagiolo Mung.
  • Possono diventare anche un buon primo, utilizzati come condimento per la pasta, magari insieme a qualche pomodorino, o unendoli a dei noodles lessati.

Sebbene è possibile trarne tanti vantaggi, i germogli di soia possono anche provocare intossicazioni alimentari senza una pulizia accurata: per questo è essenziale la cottura dei germogli in acqua o in padella, oltre al lavaggio con acqua e bicarbonato.

Attenzione però a non cuocerli troppo per lasciarli croccanti senza bruciarli.

Conservazione

Assicuratevi di utilizzare un contenitore ermetico ed estremamente pulito. Potrete conservare i germogli in frigo, per un giorno al massimo. In alternativa potreste metterli in ammollo in dell’acqua fredda con delle fette di limone per una conservazione prolungata.

Non congelare!

Se siete appassionati di ricette etniche, potrebbe piacervi il riso alla peruviana.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette light

ultimo aggiornamento: 07-02-2022


Come si fa la crema di Cogne, un dolce tipico della Valle d’Aosta

Scopriamo la versione gluten free della classica torta Pasqualina