Ingredienti:
• 30 cl di vino rosso
• 120 g di zucchero semolato
• 50 cl di acquavite
• 70 g di uvetta secca
• 70 g di mandorle (pelate)
• la scorza di 1 arancia
• 3 chiodi di garofano
• 1 pezzo di zenzero
• 3 bastoncini di cannella
• 1/2 cucchiaino di noce moscata
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 30 min
kcal porzione: 115

Il glögg svedese è una bevanda natalizia, tipica e ricercata. Servita calda è una ricetta facile da fare in casa e che, sicuramente, piacerà a tutti.

Viaggiando oltre confine, si possono trovare tante e particolari ricette di Natale. Una tra queste, che vogliamo consigliarvi dato il periodo a cui andiamo incontro, è quella del vin glögg. Si tratta di una bevanda tipica, tradizionalmente preparata durante le feste di Natale. Un vino speziato, che va servito caldo.

La base per questa preparazione è costituita da un buon vino rosso. A questo vanno mescolati altri ingredienti dai sapori forti, come uvetta, cannella, chiodi di garofano, mandorle, noce moscata, arance. Insomma, è il caso di dire che in questo vin brulè scandinavo “chi più ne ha, più ne metta”. La ricetta piacerà sicuramente a tutti gli ospiti, ma potrete anche personalizzarla in base ai vari gusti.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Glogg
Glogg

Preparazione della ricetta per il glögg

  1. Per cominciare, versate in un pentolino il vino rosso.
  2. Aggiungete l’acquavite e lo zucchero.
  3. Unite anche l’uvetta secca, le mandorle tritate e la scorza di arancia, tagliata.
  4. Portate il pentolino sul fuoco e fate cuocere a fiamma medio-bassa. Nei primi minuti, mescolate per far sciogliere lo zucchero.
  5. Aromatizzate con i chiodi di garofano, la cannella, la noce moscata e lo zenzero.
  6. Lasciate cuocere per 30 minuti e mescolate, di tanto in tanto, per evitare che arrivi a bollore.
  7. Trascorso questo tempo, filtrate il composto. Distribuite il vino caldo nei bicchieri e servitelo.

Conservazione

Come in territorio d’origine, usate questo vin brulè svedese per accogliere gli ospiti, nelle giornate più fredde. La ricetta originale è pronta in pochi minuti e il risultato può esser conservato fino a tre mesi. Mettete il glögg in una bottiglia di vetro, con chiusura ermetica e riponetela in frigo. All’occorrenza, scaldatela in un pentolino, senza portarla a ebollizione.

Un’altra bevanda ottima e particolare, come già detto molto simile a questa preparazione, è il vin brulé.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 10-12-2021


Zuppa gallurese, un piatto semplice e rustico della tradizione sarda

A colazione o con i formaggi? La marmellata di pere con il Bimby è buona sempre!