I consigli della nonna per preparare la conserva di pomodori

Come preparare una conserva di pomodori in estate e avere le scorte per tutto l’anno.

chiudi

Caricamento Player...

Con l’arrivo dell’estate i pomodori raggiungono la loro massima maturazione. Il periodo tra giugno e luglio è il più indicato per preparare la conserva di pomodori. Dopo le piogge e il sole i pomodori saranno succosi e maturi al punto giusto per essere raccolti. Il processo di lavorazione della conserva è piuttosto lungo e meticoloso e per questo motivo si consiglia di accumularne una buona quantità e fare il lavoro una volta sola. Vediamo come preparare una conserva di pomodoro fatta in casa seguendo i consigli delle nonne.

CONSERVA DI POMODORI
CONSERVA DI POMODORI

Per una conserva di pomodori ad hoc lavorare i frutti con pazienza e dedizione.

Il primo step da seguire è quello della pulizia dei pomodori. Sia che siano stati raccolti dal proprio terreno o acquistati al mercato bisogna rimuovere ogni traccia di terra o pesticidi. Immergerli, dunque, dentro dell’acqua con il bicarbonato e lasciare agire per circa dieci minuti. Non superare i dieci-quindici minuti, altrimenti si riempiranno di troppa acqua. Dopo averli sciacquati ed eliminato il bicarbonato stenderli su una tovaglia di cotone o di lino e lasciare che si asciughino da soli. In alternativa strofinarli un panno asciutto in cotone e asciugarli uno a uno.

Un secondo step importantissimo è la rimozione della buccia. Questo procedimento deve essere fatto per bene, altrimenti si rischia di perdere tempo e metterci il doppio della fatica. Dopo aver fatto un’incisione sulla parte centrale del pomodoro immergerli in acqua bollente per cinque minuti. Rimuoverli e aspettare cinque minuti che si raffreddino prima di pelarli. Infine, se la conserva viene troppo liquida provare con un rimedio rapido. Appoggiare un canovaccio su uno scolapasta con sotto un’insalatiera. Filtrare il composto ottenuto dalla macchina così da far rimanere solo la parte di conserva densa sul canovaccio.