La vita a impatto zero di Roberto Farnesi

Dalla steak House con prodotti biologici e a chilometri zero allo scooter elettrico, ecco come Roberto Farnesi vive a impatto zero.

L’attore più amato tra le fan de “Le Tre Rose di Eva”, tra un progetto cinematografico e la costante presenza televisiva, si divide tra la steak house a due passi dal Parco di San Rossore e la città di Pisa, spostandosi non più a bordo della sua Harley-Davidson ma in sella al suo nuovo scooter 100% elettrico e Made in Italy Askoll, primo produttore e distributore di una gamma di veicoli elettrici per la mobilità.

Attore e ristoratore, Roberto Farnesi ci racconta le sue passioni.

Ho cominciato a lavorare come attore in film e serie tv nel lontano 1994, e da tre anni sono impegnato anche nell’attività di ristoratore de “Il Ristoro – La Bottega del Parco”, un vero e proprio angolo di piaceri per il palato a due passi dal Parco San Rossore di Pisa. Questa nuova esperienza mi permette di dilettarmi tra prodotti biologici, come miele, vino, gelato e pinoli, e grigliate a base di bistecche fiorentine e mucco pisano, tra i piatti forti del locale che gestisco insieme al mio socio Fabio Armani. ”

Il Ristoro – La Bottega del Parco, una steak house per raccontare un territorio e i suoi prodotti.

Si proprio così, il nostro obiettivo principale rimane quello di offrire prodotti di grande qualità e tipicità, legati al territorio e in special modo al Parco, preparati secondo criteri biologici e naturali, lavorati artigianalmente e con cura. Il nostro ristorante vuole essere un luogo dove creare momenti di convivialità e, perché no, incontrare anche le mie fan, ma soprattutto dove servire prodotti esclusivamente a chilometro zero, provenienti da culture e allevamenti sostenibili e a filiera corta.”

Una vita all’insegna della sostenibilità, anche nelle scelte legate alla mobilità.

Per motivi di lavoro, viaggio spesso tra Firenze, Roma e Milano. Ritorno sempre con piacere a Pisa. Sono anche un appassionato di motociclette, soprattutto di Harley Davidson. Da qualche tempo, però, grazie ad Askoll, ho scoperto un nuovo modo di spostarmi in maniera eco-friendly, in linea con la mia vocazione e il mio nuovo stile di vita più sostenibile. Adesso mi piace viaggiare in sella a uno scooter elettrico e made in Italy Askoll, l’eS1. Solitamente lo utilizzo per venire qui al ristorante, e tante volte alcuni clienti si sono dimostrati molto incuriositi da questo mio nuovo veicolo.”

La passione per la moto lega la sua vita reale ai ruoli sul piccolo e grande schermo.

Si è vero, in numerose serie tv ho recitato a bordo di scooter e moto e se dovessi immaginare quale personaggio sarebbe più adatto per muoversi a bordo del mio scooter elettrico penserei al protagonista de “Le Tre Rose di Eva”, Alessandro Monforte, anche lui vicino alle tematiche ambientali in quanto vignaiolo.”

I vantaggi dell’elettrico. Divertimento e comodità assicurata.

Lo scooter elettrico è perfetto per spostarsi in città e per venire qui al ristorante. Guidarlo è davvero divertente, perché altamente silenzioso e davvero maneggevole. Questo motorino ecofriendly mi regala un senso di libertà e mi ricorda la mia gioventù a bordo del “Ciao” e soprattutto mi permette di muovervi senza inquinare l’ambiente. Inoltre, il rapporto qualità-prezzo di questo scooter è davvero ottimo. ”

I prossimi impegni, tra i pericoli della rete e gli intrighi di Villaba.

Al Giffoni Film Festival di quest’anno ho presentato Infranet, un lungometraggio sul cyberbullismo di cui ho scritto il soggetto, nel quale recito e per cui mi occuperò della promozione. Inoltre, visto il successo avuto anche in Rete, la produzione sta decidendo se proseguire con la quarta serie della fiction che mi ha visto protagonista con Anna Safroncik nei panni di Aurora Taviani Gori tra le vigne di Primaluce e Villalba.”

ultimo aggiornamento: 13-10-2015

Matilde Grupallo

X