Ingredienti:
• 1 kg di lingua
• 2 foglie di alloro
• 10 grani di pepe nero
• 150 g di prezzemolo
• 3 filetti di acciughe
• 1 cucchiaio di capperi
• 80 g di pancarrè
• 160 g di olio extravergine di oliva
• 2 tuorli
• 50 g di aceto di vino bianco
• 2 spicchi d'aglio
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 120 min

Se non l’avete mai fatto dovete provare la lingua in salsa verde, o salmistrata, una ricetta tipica del Veneto.

Oggi vi portiamo alla scoperta di un prodotto tipico del Veneto, la lingua in salsa verde anche nota come lingua salmistrata. Questa ricetta potrebbe far storcere il naso ai più, tuttavia dovete sapere che un tempo la lingua era la più pregiata delle frattaglie e il suo consumo era riservato ai ceti più alti. La lingua salmistrata oggi è poco conosciuta e sono ancora meno coloro che decidono di prepararla.

Vi possiamo garantire però che, a scapito dei lunghi tempi di cottura, è davvero una di quelle ricette che vale la pena provare. Il modo migliore per accompagnarla è con la salsa verde, un condimento a base di aglio e prezzemolo molto utilizzato nel Nord Italia per accompagnare la carne lessa. Scopriamo insieme quali sono i passaggi per rendere la lingua tenera e saporita.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

lingua in salsa verde
lingua in salsa verde

Come preparare la ricetta della lingua in salsa verde

  1. Per prima cosa sciacquate la lingua sotto acqua corrente poi lasciatela in ammollo in acqua fredda per almeno 3 ore.
  2. Trasferitela poi in un tegame insieme alle foglie di alloro e ai grani di pepe e copritela con acqua. Cuocete con il coperchio per 2 ore a partire dal bollore.
  3. Nel frattempo preparate la salsa verde. Lessate le uova per 8 minuti a partire dal bollore quindi fatele raffreddare e sbucciatele. Prelevate i tuorli e trasferiteli in un frullatore insieme al pane ammollato nell’aceto, al prezzemolo, all’aglio, ai capperi e alle acciughe.
  4. Frullate aggiungendo olio a filo fino a ottenere una salsa dalla consistenza rustica, quindi regolate si sale e pepe. Lasciatela riposare in frigorifero per qualche ora prima di utilizzarla.
  5. Una volta pronta la lingua, incidete lo strato superficiale grigio con un coltello e rimuovetelo. Affettate la lingua più o meno sottile e accompagnatela con la salsa verde.

Se questa ricetta vi è piaciuta, allora non lasciatevi sfuggire il bollito alla piemontese,servito ovviamente con la salsa verde.

Conservazione

La lingua bollita con salsa verde si conserva in frigorifero, ben coperta da pellicola, per 2-3 giorni.

Leggi anche: Come fare la salsa verde: la ricetta della cucina piemontese

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 24-09-2022


Sfogliatine con cipolla caramellata, fragranti e saporite!

Risotto al limone con il Bimby: gusto e leggerezza