Ingredienti:
• 600 g di nutella
• 600 ml di panna fresca liquida
• 600 ml di latte intero
• 120 g di zucchero
• 200 ml di alcool puro alimentare
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 5 min

Avete voglia di stupire i vostri ospiti con un fine pasto diverso fatto in casa che sbalordirà tutti con la sua dolcezza? Provate il liquore alla Nutella!

Se siete alla ricerca di una ricetta golosa vi trovate nel posto giusto. Ciò che vogliamo proporvi oggi piace anche a chi non ama particolarmente gli alcolici o i liquori, senza contare che poi esistono anche altre varianti di questa ricetta, tra cui quella analcolica di cui diremo più in là ma per adesso soffermiamoci sulla ricetta del liquore alla nutella.

Quando si parla di Nutella viene quasi automatico pensare ai bambini, in realtà la ricetta del nutellino (almeno la sua versione alcolica) ha poco a che fare con i bambini ma è piuttosto una dolce coccola da riservare agli adulti, magari a fine pasto come digestivo o anche da regalare ad amici o parenti in occasioni speciali. Anche voi siete curiosi di assaggiare questa delizia o volete offrirla ai vostri amici al posto del classico caffè? Allora non vi resta che proseguire in questa lettura e correre in cucina!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Liquore alla nutella
Liquore alla nutella

Preparazione della ricetta per il liquore alla nutella

  1. Per iniziare a preparare il nutellino, liquore alla Nutella fatto in casa, prendete un pentolino capiente e versateci il latte, la panna, lo zucchero e la Nutella.
  2. Spostate il pentolino sul fuoco e, aiutandovi con una frusta o con un semplice cucchiaio di legno, mescolate dolcemente per far sciogliere la Nutella e amalgamare il tutto evitando che si formino grumi.
  3. Ricordatevi di mantenere la fiamma bassa e non appena la crema avrà raggiunto l’ebollizione spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare.
  4. Di tanto in tanto continuate a mescolare per evitare che si formi sulla superficie della crema una sorta di pellicola.
  5. Non appena la crema sarà fredda aggiungete l’alcool puro alimentare e mescolate nuovamente per incorporare bene l’alcool alla crema.
  6. A questo punto potete trasferire il vostro liquore alla Nutella in delle bottiglie di vetro chiuse ermeticamente e riporle in frigo per almeno 24 ore prima di servirlo.

Varianti golose del liquore alla Nutella, senza alcool, senza panna e senza latte

Grazie alla semplicità dei suoi ingredienti, questo liquore si presta a diverse varianti.

– La versione analcolica è piuttosto semplice e prevede l’eliminazione dell’alcool dalla ricetta. La ricetta rimane invariata ma potrà essere gustata anche dai bambini o dagli astemi.

– Il liquore alla Nutella senza panna si ottiene eliminando la quantità di panna prevista, e sostituendola con l’equivalente dose di latte. La ricetta rimane invariata.

– Infine il liquore alla Nutella senza latte si ottiene sostituendo al latte con lo stesso quantitativo di panna. Dopo di che, si seguirà la ricetta senza cambiamenti.

Conservazione

Il liquore alla Nutella va conservato in frigorifero in una bottiglia di vetro chiusa ermeticamente e può essere gustato dopo che siano trascorse almeno 24 ore dalla sua preparazione. Per rendere il vostro liquore ancora più gustoso si consiglia di far passare almeno 20-30 giorni prima di consumarlo. Molte di voi, a questo punto, si staranno chiedendo quanto dura il liquore alla Nutella? Una volta aperto va consumato nel giro di 3 mesi e si sconsiglia la conservazione in freezer.

Provate anche la ricetta del liquore alle mandorle fatto in casa!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

San Valentino

ultimo aggiornamento: 30-01-2022


Burro vegano fatto in casa per le vostre preparazioni dolci e salate

Finocchi al forno con formaggio: due ricette golose e facili da fare