Ingredienti:
• 1 kg di patate
• 150 g di purea di zucca
• 2 uova
• 350 g di farina
• 100 g di burro
• 1/2 cucchiaino di cannella
• 1/2 cucchiaino di zucchero
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

I macaroni de sucabaruca sono un primo piatto tipico della cucina veneta che, a scapito del nome, altro non è che a base di gnocchi di zucca.

Quante curiosità che si nascondono dietro i piatti tipici italiani, al punto che alcuni rimangono avvolti nel mistero ed è davvero difficile capirne le origini. Prendete per esempio i macaroni de sucabaruca, uno dei piatti tipici della cucina veneta. Non ci vuole un occhio esperto per capire che sono gnocchi, eppure da sempre il loro nome indica tutt’altro.

Per quanto riguarda il termine sucabaruca invece, ci si riferisce alla varietà di zucca utilizzata per la loro preparazione. È la zucca marina di Chioggia, nota in veneto come zucca barucca per via del suo aspetto bitorzoluto. Quindi, ricapitolando, i macaroni de sucabaruca sono degli gnocchi a base di patate e zucca. Per il condimento invece c’è l’imbarazzo della scelta ma se proprio volete essere fedeli alla tradizione allora vi serviranno burro, zucchero e cannella.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Macaroni de sucabaruca
Macaroni de sucabaruca

Come preparare la ricetta dei macaroni de sucabaruca

  1. Lessate le patate intere con la buccia in acqua salata per 30-40 minuti a seconda della loro dimensione. Testatene la cottura semplicemente infilzandole con una forchetta.
  2. Una volta pronte, mentre sono ancora calde, schiacciatele con lo schiacciapatate in modo da ottenere una purea. Se disponete di questo pratico utensile non sarà necessario rimuovere prima la buccia.
  3. Riducete in purea anche la polpa di zucca che avrete precedentemente cotto. Potete farlo a vapore, lessa oppure al forno. A nostro parere, quest’ultima è la tecnica migliore perché permette all’acqua di evaporare e farete meno fatica a formare gli gnocchi.
  4. Unite la purea di zucca alle patate, aggiungete le uova e la farina e un pizzico di sale e impastate.
  5. Formate poi dei filoncini di 2 cm di diametro e tagliateli a tocchetti sempre di due centimetri.
  6. Lessate gli gnocchi di zucca veneti fino a che non verranno a galla.
  7. Conditeli con il burro fuso, un pizzico di cannella e uno di zucchero. Se per il vostro palato è troppo, potete tranquillamente omettere lo zucchero oppure optare per un più classico condimento a base di burro e salvia.

A seconda delle zone, i macaroni de sucabaruca vengono conditi in modo diverso. Alcuni per esempio aggiungono del porro soffritto in padella, altri ancora una fonduta di formaggi. Noi vi abbiamo proposto la ricetta base più tradizionale, sta a voi fare tutte le modifiche che desiderate.

Vi invitiamo in ogni caso a dare un’occhiata ai nostri consigli su come preparare gli gnocchi di zucca: sono deliziosi e perfetti per l’autunno!

Conservazione

Una volta cotti, questi gnocchi andrebbero consumati al momento. Da crudi invece si mantengono per mezza giornata in frigorifero oppure si possono congelare ben distanziati su un vassoio e poi, una volta induriti, trasferirli in sacchetti gelo già porzionati.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 05-11-2021


Scopriamo il mondo che c’è dentro al brodetto alla vastese

A chi andrebbe una tigella senza glutine?