Ingredienti:
• 300 g di carne avanzata (biancostato)
• 100 g di mortadella di fegato (una fetta unica)
• 1 uovo
• 100 g di mollica di pane raffermo
• 70 ml di latte
• 30 g di formaggio grattugiato
• la scorza grattugiata di 1 limone
• prezzemolo q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
• noce moscata q.b.
• pangrattato q.b.
• 250 g di burro
difficoltà: facile
persone: 20
preparazione: 30 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 292

Introdotti dagli spagnoli, i mondeghili sono polpette milanesi a base di carne, aromatizzate. Fritti nel burro, sono un piatto tipico molto sfizioso.

Note come mondeghili, queste polpettine della tradizione sono state importate dagli spagnoli. Durante la dominazione spagnola, a Milano si diffuse la ricetta originale di questo prodotto tipico, riscuotendo subito successo. Inizialmente, venivano preparati con avanzi di carne che si trovavano in cucina e ancora oggi, sono usati vari tipi di carne, da aromatizzare con limone e noce moscata. Dopo essere state impanate, queste gustose palline vanno fritte nel burro. Grazie al loro sapore eccezionale, rimangono un secondo piatto tipico molto amato.

Facili da fare, vi faranno innamorare al primo assaggio!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Mondeghili
Mondeghili

Preparazione della ricetta per i mondeghili

  1. Prima di cominciare, lessate i pezzi di carne cruda avanzata in una pentola piena di acqua salata. Ci vorrà circa 1 ora.
  2. Riempite con il latte una ciotola e immergetevi all’interno la mollica di pane raffermo, per farla ammorbidire.
  3. Prendete la mortadella di fegato e togliete il budello esterno. Tagliatela prima a fette e, poi, a dadini piccoli.
  4. Terminata la cottura del biancostato, trasferitelo in un mixer. Aggiungete la mortadella e frullate, per ottenere un composto sbriciolato.
  5. Versate il risultato in una ciotola e aggiungete la mollica ammorbidita, dopo averla strizzata.
  6. Unite il prezzemolo tritato, il formaggio grattugiato, l’uovo e la noce moscata. Per renderle irresistibili, insaporite con la scorza di limone grattugiata.
  7. Aggiustate di sale e pepe e impastate con le mani, per amalgamare tutti gli ingredienti.
  8. Prendete un po’ di impasto alla volta e lavoratelo, per dare la tipica forma delle polpette ai mondeghili milanesi. Man mano, appoggiatele su un vassoio.
  9. Versate il pangrattato in una ciotola e fate rotolare in esso una polpetta alla volta.
  10. Mettete il burro su una padella antiaderente e fatelo sciogliere sul fornello.
  11. Quando è pronto, friggete poche polpette alla volta, facendole dorare su ciascun lato.
  12. Man mano che sono pronte, prendetele con una schiumarola e adagiatele su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Una volta tiepide, saranno pronte da gustare!

Conservazione

Questa ricetta viene tramandata di generazione in generazione e, adesso, sta a voi portare a tavola i cari mondeghili della nonna. Se avanzano, potete conservarli per 2-3 giorni in frigo, chiusi in un contenitore ermetico.

Da un piatto italiano passiamo a uno orientale. Avete mai provato le fantastiche polpette conosciute come falafel di ceci?

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Polpette

ultimo aggiornamento: 02-03-2022


Soffici muffin salati prosciutto e piselli: perfetti per un aperitivo originale

Burger di broccoli, per un piatto diverso dal solito