Ingredienti:
• 500 g di farina di semola rimacinata
• 1 cubetto di lievito fresco
• 50 g di strutto
• 250 ml di acqua
• 1 cucchiaino di sale
• 1 cucchiaio di zucchero
• 500 g di salsiccia
• 1 mazzetto di mentuccia
• 100 g di caciocavallo
• 100 ml di olio extravergine di oliva
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 40 min

Se cercate delle ricette facili e veloci ma allo stesso tempo ultra saporite vi consigliamo di provare le ‘nfigghiulate siciliane.

Le ‘nfigghiulate sono una ricetta siciliana anche nota come Sfigghiulata. Si tratta di pasta di grano duro lievitata, farcita con ingredienti a piacere e poi arrotolata e tagliata a rondelle in modo da ottenere una sorta di chiocciola. Le origini di questo prodotto tipico si perdono nel tempo ed è davvero difficile dire quale sia la ricetta originale, soprattutto per quanto riguarda il ripieno.

La versione più famosa è senza dubbio quella che ha come ingrediente protagonista la mentuccia, solitamente accompagnata con caciocavallo e salsiccia. Non mancano però le versioni stile pizza con pomodoro e mozzarella e quelle più di magro con verdure ripassate in padella e formaggio tuma, tipico dell’isola. Poco importa però: se cercate delle ricette sfiziose vi consigliamo di provare questo piatto tipico siciliano.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Nfigghiulate
Nfigghiulate

Come preparare la ricetta delle ‘nfigghiulate siciliane

  1. Per prima cosa sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero. Unite poi la farina, lo strutto e in ultimo il sale. Impastate con le mani fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo, simile a quello della pizza.
  2. Lasciateli lievitare nel forno spento con la luce accesa fino a che non sarà raddoppiato di volume. Ci vorranno all’incirca 3 ore.
  3. Nel frattempo preparate il ripieno. Lavate la mentuccia, asciugatela e frullatela insieme all’olio fino a ottenere una sorta di pesto. Grattugiate il caciocavallo con una grattugia a fori grossi e tenete da parte. Rimuovete il budello dalla salsiccia e sbriciolatela con le mani.
  4. Una volta lievitato, stendete l’impasto in modo da formare un rettangolo di mezzo centimetro di spessore. Spalmate sulla superficie il pesto di mentuccia, coprite con il caciocavallo e infine distribuite la salsiccia.
  5. Arrotolate bene poi poi ricavare delle fette spesse circa un centimetro. Sdraiatele in una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 180°C per 40 minuti. Vi consigliamo di lasciarle intiepidire prima di servirle.

Se questa ricetta vi è piaciuta vi consigliamo di provare anche le mitiche scacce ragusane con il pomodoro: sono davvero strepitose.

Conservazione

Le ‘nfigghiulate si conservano in un foglio di alluminio fuori dal frigorifero per 2-3 giorni.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-02-2022


Tagliata di ricciola, il secondo di pesce che non ti aspetti

Avocado ripieno, un antipasto colorato e fresco