Ingredienti:
• 250 g di riso per sushi
• 350 ml di acqua
• 60 ml di aceto di riso
• 1 cucchiaio di zucchero di canna
• 1 cucchiaino di sale
• 200 g di salmone
• wasabi q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

Preparare i nigiri di salmone è davvero semplice e grazie alla nostra ricetta lo sarà ancor di più. Pronti a scoprire le meraviglie del sushi fatto in casa?

Gustare un buon sushi non è sempre semplice: trattandosi della moda del momento, è facile incappare in qualche ristorante improvvisato che con le sue proposte non è in grado di soddisfare le nostre aspettative. Ecco perché oggi scopriamo come preparare il nigiri al salmone fatto in casa partendo da zero. Cominceremo dalla cottura del riso per sushi fino ad arrivare al taglio del salmone.

Come sempre quando si parla della consumazione di pesce crudo è fondamentale che sia abbattuto per evitare rischi. Se avete dei dubbi, congelate il trancio di salmone per 96 ore prima di procedere con la preparazione. Infine, un sushi che si rispetti ha bisogno di un degno accompagnamento: in questo caso salsa di soia e wasabi. Intingete il vostro bocconcino dalla parte del condimento e gustate.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Nigiri di salmone
Nigiri di salmone

Come preparare la ricetta del nigiri di salmone

  1. Per prima cosa preparate il riso. Sciacquatelo per bene sotto il getto dell’acqua fino a che non lascerà più amido.
  2. Trasferitelo in una pentola, copritelo con acqua e lasciate cuocere con il coperchio per circa 15 minuti o fino a che tutta l’acqua non si sarà assorbita. Non dovete mai mescolare.
  3. Spegnete e lasciate riposare il riso per 10 minuti con il coperchio.
  4. Nel frattempo scaldate l’aceto, il sale e lo zucchero fino a che questi non si saranno ben sciolti.
  5. Una volta trascorso il tempo di riposo del riso unite il condimento e mescolate. Potrete procedere con la preparazione del nigiri di sushi non appena sarà freddo.
  6. Ora potete tagliare a fette il salmone abbattuto con dei tagli perpendicolari alle fibre. Lo spessore ideale è 3 mm.
  7. Con le mani umide formate delle polpette allungate premendo bene il riso tra le mani.
  8. Stendete su ogni polpetta un velo di wasabi e coprite con una fettina di salmone.
  9. I vostri nigiri al salmone sono pronti per essere serviti!

Sono moltissimi i tipi di sushi che potete preparare in casa: partendo dalla ricetta base per la cottura del riso. Divertitevi a provare lasciandovi inspirare dai gusti classici.

Conservazione

I nigiri di salmone come tutto il sushi del resto, non è adatto alla conservazione. Preparatelo e consumatelo al momento, lasciandolo in frigorifero per massimo mezza giornata. Ricordate comunque di riportarlo a temperatura ambiente prima di consumarlo.

0/5 (0 Reviews)
Aperitivo

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


Pane francese miche: “È sempre mezzogiorno” ci regala una ricetta antichissima

Per una pasta dai sapori invernali provate il pesto di cavolo nero