Come fare il golden milk: ricetta, proprietà e benefici

Curcuma, latte e miele: il golden milk è un superfood dai mille benefici

Ingredienti:
• 70 g di acqua
• 20 g di curcuma
• pepe q.b.
• 300 g di latte vegetale
• 2 cucchiai di miele
difficoltà: facile
persone: 2
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Ecco a voi il golden milk: la ricetta originale del latte d’oro alla curcuma e tutti i benefici di questa bevanda miracolosa.

Oggi prepariamo il golden milk, una bevanda che viene anche chiamata latte d’oro o latte di curcuma. Ne avete mai sentito parlare? Si tratta di una delle ultime tendenze in cucina, e non è altro che un superfood preparato con curcuma, latte vegetale e miele.

Se siete curiosi di sapere come prepararlo in casa e di scoprire tutti i benefici e le virtù di questa bevanda, allora siete nel posto giusto: andiamo in cucina e vediamo come fare.

Golden Milk
Golden Milk

Come fare il golden milk

  1. Prima di tutto bisogna cominciare dalla pasta di curcuma (le dosi sono per realizzare un quantitativo abbondante, e una volta pronta ve ne serviranno un paio di cucchiai). Fate bollire l’acqua in un pentolino, poi aggiungere la curcuma e il pepe una volta che sarà a temperatura e spegnete la fiamma. Girate bene il tutto finché non avrete ottenuto un composto omogeneo.
  2. Passiamo ora alla preparazione del latte: fate bollire il latte vegetale (potete usare mandorle, soia, riso o quello che preferite) e una volta che sarà quasi a temperatura, spegnete.
  3. Trasferitelo in due bicchieri e per ognuno aggiungere un cucchiaio abbondante di miele e uno di pasta di curcuma. Girate per bene, o se lo avete messo in un barattolo, agitatelo dopo averlo sigillato con il tappo.
  4. Servite la bevanda ancora calda con una spolverata di curcuma in cima: buon appetito!

I benefici del golden milk e quando berlo

Oltre a contenere il miele, che ha tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo, aiuta le difese immunitarie e combatte i numerosi sintomi influenzali, molto importante è la curcumina, elemento contenuto nella radice della curcuma e che aiuta il colesterolo, stimola il metabolismo, depura il fegato e favorisce la digestione.

Per quanto riguarda i tempi di assunzione, l’importante è la costanza: prendete l’abitudine di berlo e di inserirlo nella vostra dieta con regolarità, magari il mattino a colazione o il pomeriggio a merenda, ma anche la sera vista la sua spiccata digeribilità!

Provate anche il nostro delizioso plumcake con curcuma e limone!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 08-11-2019

X