Ingredienti:
• 1 lampredotto pulito
• 1 costa di sedano
• 1 cipolla
• 1 carota
• 1 mazzetto di prezzemolo
• 2 pomodori
• sale q.b.
• pepe q.b.
• 4 panini
• 2 tuorli sodi
• 50 g di mollica di pane
• 100 g di prezzemolo fresco
• 1 spicchio d'aglio
• 1/4 di scorza di limone
• 6 filetti di acciuga sott'olio
• olio extravergine di oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 60 min

Conoscete il lampredotto? Ecco la ricetta del panino alla fiorentina a base di interiora dei bovini: il tipico piatto di strada di Firenze.

E’ un grande classico della cucina povera fiorentina e ora è annoverato tra gli street food più apprezzati: stiamo parlando del lampredotto, il tipico panino farcito toscano. Il lampredotto non è altro che il quarto stomaco dei bovini – conosciuto anche come abomaso – ed è un tipo di trippa, termine con il quale vengono identificate alcune parti dell’apparato digerente dei bovini.

Molto particolare è anche l’origine del nome: il lampredotto, infatti, prende il nome dalla lampreda, un’anguilla la cui forma ricordava proprio la carne del lampredotto e che popolava le acque del fiume Arno. Se vi capita di fare un giro a Firenze è d’obbligo una sosta in uno dei tanti chioschetti per gustare il famoso panino, ma se avete voglia di provarlo a casa potete fare affidamento su questa ricetta!

9 ricette autunnali per la tua tavola

Panino con lampredotto
Panino con lampredotto

Preparazione della ricetta del panino con lampredotto

Per preparare questo pilastro della cucina fiorentina, il lampredotto, un piatto presente in qualsiasi ristorantino, negozietto e bancarella di street food, dovrete avere più che attenzione tanta, ma tanta pazienza. Per rendere la ricetta chiara e semplice da eseguire abbiamo deciso di dividere la preparazione in due parti: quella dedicata principalmente a come trattare lo stomaco di bovino e quella per fare la tipica salsa verde di accompagnamento.

Ricetta del lampredotto

  • 1 lampredotto pulito
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 pomodori
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 4 panini toscani a rosetta
  1. Per preparare il lampredotto di Firenze iniziate sbucciando la cipolla e tagliatela a metà.
  2. Pulite sedano, carota e pomodori e tagliate anch’essi a pezzi.
  3. Mettete le verdure e il prezzemolo in una pentola capiente, coprite con almeno 3 litri di acqua e mettete sul fuoco.
  4. Raggiunta l’ebollizione, salate l’acqua e immergete il lampredotto nel brodo di verdure.
  5. Abbassate il fuoco, socchiudete con il coperchio e lasciate cuocere per un’ora.

Come fare la salsa verde

  • 2 tuorli sodi
  • 50 g di mollica di pane
  • 100 g di prezzemolo fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/4 di scorza di limone
  • 6 filetti di acciuga sott’olio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  1. Nel frattempo preparate anche la salsa per insaporire il panino: lessate le uova per 8-9 minuti dal momento dell’ebollizione, poi scolatele e fatele intiepidire.
  2. Sbucciate le uova e prelevate i tuorli, poi ammollate la mollica con un mestolo di brodo per una decina di minuti.
  3. Frullate con il mixer i tuorli, il pane, i capperi, l’aglio, il prezzemolo, i filetti di acciuga e la scorza grattugiata.
  4. Unite l’olio un po’ alla volta e quanto basta per rendere la salsa omogenea.
  5. Aggiustate di sale e di pepe e tenete momentaneamente da parte.

Assemblaggio del panino

  1. A pochi minuti dal termine di cottura del lampredotto scaldate i panini sulla piastra.
  2. Sminuzzate il lampredotto cotto, versate un po’ di brodo sulla parte superiore dei panini e farciteli.
  3. Salate e pepate e terminate con la salsa verde.
  4. A piacere potete aggiungere anche qualche scaglia di peperoncino tritato

Gustate i panini con lampredotto alla fiorentina ben caldi e…buon appetito!

In alternativa vi consiglio di provare la trippa alla fiorentina.

Conservazione

Il panino, così assemblato, è consigliabile consumarlo subito quando è ancora bello caldo. Il lampredotto, invece, si conserva per circa 2-3 giorni in frigorifero, all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 09-07-2021


Gelato Magnum: la ricetta per farli in casa senza gelatiera

Ancora più semplice e veloce da preparare la ganache al cioccolato con il Bimby