Ingredienti:
• 500 g di farina
• 5 tuorli
• 250 ml di latte
• 190 g di zucchero
• 50 g di burro
• 1 manciata di uvetta
• 1 arancia bio
• 1 panetto di lievito fresco
• 1 tuorlo
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 60 min

La paska è un dolce tipico della Pasqua ortodossa, preparato principalmente in Ucraina. Ecco la nostra ricetta.

La paska è un dolce ucraino preparato in occasione della Pasqua ortodossa. Non va in alcuno modo confuso con la paskha, una ricetta a base di formaggio tipica della Russia e che non ha niente a che vedere con questa preparazione. Ad una prima occhiata, l’aspetto della paska ricorda quello del panettone a cui somiglia anche per via della presenza dell’uvetta.

La preparazione della paska tuttavia è più semplice perché non occorre utilizzare il lievito madre. Certo, ci sarà da pazientare per via delle due diverse lievitazioni, ma una volta finito vi garantiamo che ne sarà valsa la pena. Di questo dolce esistono diverse versioni alcune delle quali prevedono la decorazione finale con una glassa a base di albume e zucchero, simile alla meringa. La più diffusa però resta quella “semplice” la cui sommità viene decorata con una croce per rievocare il monte Calvario.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Paska
Paska

Come preparare la paska con la ricetta originale ucraina

  1. Iniziate mettendo in una ciotola il lievito con un cucchiaio di zucchero e mescolate bene. Dopo circa 10-20 minuti noterete che si saranno amalgamati per bene.
  2. Nel frattempo mescolate con una frusta i tuorli con lo zucchero rimasto così da formare una sorta di crema.
  3. A parte, scaldate il latte, poi versatelo sui tuorli, sempre mescolando.
  4. Aggiungete anche il lievito e il burro.
  5. Ora non resta che aggiungere la farina, poco per volta e impastando a lungo. Potete aiutarvi con una planetaria munita di gancio e in questo caso serviranno circa 15 minuti. A mano invece dovrete lavorare più a lungo.
  6. Circa a metà tempo da quanto avete iniziato a impastare, profumate con la scorza dell’arancia e unite l’uvetta reidratata.
  7. Prelevate circa 1/5 dell’impasto e tenetelo momentaneamente da parte.
  8. Trasferite la parte più grande in uno stampo svasato di 22-24 cm di diametro (anche quello classico andrà bene).
  9. Lavorate l’impasto tenuto da parte in modo da formare due filoncini lunghi circa 50 cm e intrecciateli tra loro. Divideteli poi a metà e adagiateli sul dolce a comporre una croce.
  10. Lasciatelo lievitare fino a che non avrà raddoppiato di volume.
  11. Spennellate poi delicatamente la calotta con il tuorlo sbattuto.
  12. Cuocete il dolce a 180°C per un’ora, poi sfornate, fate raffreddare e togliete dallo stampo.
  13. Il vostro dolce è pronto per essere gustato.

Se desiderate quindi dare al vostro menù di Pasqua un tocco diverso, questo dolce potrebbe essere un buon punto di partenza. Provate anche il kulic, un altro dolce della tradizione ortodossa.

Conservazione

La paska si conserva come molti lievitati anche per una settimana. Vi consigliamo di riporlo in un sacchetto di plastica per alimenti, così da mantenerne la freschezza a lungo.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Pasqua

ultimo aggiornamento: 08-02-2021


Torta soffice, un dolce semplice pronto in 10 minuti

Sformato di patate con salsiccia e mozzarella, ricco e gustoso