Ingredienti:
• 400 g di tagliatelle
• 1 cavolo cappuccio rosso di grosse dimensioni
• 1 cucchiaio di panna vegetale
• olio extravergine di oliva q.b.
• spinaci q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
• mandorle q.b.
• semi di sesamo neri q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

La pasta alla crema di cavolo rosso è un piatto vegano semplice e colorato, perfetto per una cena fra amici all’insegna della leggerezza.

Oggi prepariamo un piatto colorato e divertente, ma soprattutto ricco di gusto e sapore: la pasta alla crema di cavolo rosso. Questo piatto, adatto a chi segue una dieta leggera, ma anche ai vegani, è molto semplice da fare, ma se siete in cerca di una portata naturale, bella da vedere e in grado di stupire i vostri ospiti, è senza dubbio quello che fa per voi!

Oggi andremo a realizzare una delicata crema di cavolo rosso con cui condiremo la pasta, e infine guarniremo il tutto con dei pomodorini gialli tagliati a rondelle e delle mandorle tritate, che conferiranno al piatto una nota croccante. Provateci anche voi a casa, questa pasta vegana vi conquisterà sin dalla prima forchettata!

9 ricette autunnali per la tua tavola

Pasta con crema al cavolo cappuccio
Pasta con crema al cavolo cappuccio

Preparazione della pasta alla crema di cavolo rosso

  1. Per prima cosa, vediamo come cucinare il cavolo rosso: mettete sul fuoco l’acqua e fate sbollentare il cavolo rosso, assicurandovi di averlo lavato in precedenza.
  2. Lasciatelo cuocere aggiungendo un pizzico di sale, e dopo una decina di minuti scolatelo e lasciatelo riposare.
  3. Nella stessa acqua, tuffate le tagliatelle e lasciatele in cottura.
  4. A questo punto, prendete il cavolo rosso e tagliatelo grossolanamente, dopodiché frullatelo con la panna vegetale, un filo di olio, pepe, sale e una manciatina di mandorle.
  5. Aggiungete dell’acqua di cottura nel caso la consistenza fosse troppo densa.
  6. Fate scaldare la crema di cavolo in una padella capiente, e una volta che la pasta sarà cotta, mantecatela con un filo di olio e di acqua di cottura in padella.
  7. Decorate il piatto con un ciuffo di spinaci appena lessati, qualche mandorla tritata e una manciata di semi di sesamo neri per porzione. Buon appetito!

Se vi piace questo ingrediente allora non perdetevi tutte le nostre ricette con cavolo cappuccio!

Conservazione

Questo piatto di pasta è buono appena pronto, ben amalgamato e ancora caldo. Se doveste avanzarne un po’ potete conservarlo in frigorifero per massimo una giornata, all’interno di un contenitore con coperchio a chiusura ermetica. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)
Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 22-01-2018


Polenta con cavolini di Bruxelles e funghi arrosto

Pane di patate della Garfagnana morbido