Ingredienti:
• 425 g di farina 1
• 75 g di fecola di patate
• 220 g di zucchero di canna
• 80 g di olio di arachidi
• 200 g di acqua
• 1 bustina di lievito per dolci
• 1 limone
• 100 g di cioccolato fondente
• 10 g di amido di mais
• 1 cucchiaino di cacao amaro
• 275 g di latte di soia
• Alchermes q.b.
• zucchero q.b.
difficoltà: media
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 25 min

Buone come le originali, le pesche dolci vegan sono perfette per l’ora del tè o come dolce a fine pasto. Scopriamo insieme come prepararle!

Le pesche dolci, anche chiamate finte pesche all’Alchermes, sono una ricetta tipica dell’Emilia Romagna e della Toscana che poi si è diffusa in tutta Italia, da nord a sud. La preparazione consiste in cupolette di pasta biscotto farcite con crema pasticcera. Per ottenere il bel colore rosa, si imbevono nel liquore e poi si passano nello zucchero semolato. Le pesche dolci vegan, la ricetta di oggi, rispettano tutte le caratteristiche del tradizionale dolce, ma non contengono uova, latte o burro. Il risultato è una ricetta molto più leggera, ma ugualmente deliziosa. Scopriamola insieme!

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Pesche dolci vegan
Pesche dolci vegan

Come preparare la ricetta delle pesche dolci vegan

  1. Innanzitutto mettete l’acqua in un pentolino insieme a 200 g di zucchero e portate a bollore in modo da formare uno sciroppo.
  2. Spegnete e lasciate raffreddare completamente prima di proseguire con la preparazione.
  3. In una ciotola mescolate la farina, la fecola e il lievito. Unite quindi l’olio e lo sciroppo ormai freddo, infine aromatizzate con la scorza grattugiata del limone.
  4. Impastate velocemente in modo da ottenere un composto facilmente lavorabile con le mani.
  5. Formate delle palline grandi circa come una noce, disponetele su una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 180°C per 20-25 minuti.
  6. Lasciatele quindi raffreddare.
  7. Nel frattempo preparate la crema vegana. In un pentolino mescolate lo zucchero con l’amido di mais e il cacao. Unite il latte di soia a filo, mescolando con una frusta in modo che non si formino grumi. Mettete sul fuoco e fate addensare.
  8. In ultimo unite il cioccolato tritato grossolanamente. Lasciate raffreddare la crema.
  9. Ora che le due preparazioni sono pronte, farcite le pesche a due a due, quindi passatele nell’Alchermes e in ultimo nello zucchero semolato.
  10. Disponete su un vassoio e servite!

Provate anche la nostra crostata vegana!

Conservazione

Questi dolcetti veg si conservano in frigo per massimo 2 giorni, vista la presenza della crema. Potete mettere le vostre pesche dolci dentro un contenitore con coperchio a chiusura ermetica in modo che durino il più possibile. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

2/5 (3 Reviews)
TAG:
Cucina vegana Pesche

ultimo aggiornamento: 27-06-2021


La puccia del Salento, lo street food buono e sano

Finger food stuzzicante? Provate le prugne con pancetta