Ingredienti:
• 200 g di foglie di ravanelli
• 40 g di mandorle
• 60 g di parmigiano reggiano grattugiato
• 20 ml di olio di oliva
• pepe q.b.
• sale q.b.
• erbe aromatiche q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 2 min

Ingredienti e ricetta del pesto di ravanello, una preparazione sfiziosa, versatile e soprattutto anti spreco!

Oggi vi proponiamo la ricetta per realizzare il pesto di ravanello, un’idea per utilizzare le foglie dei ravanelli che generalmente vengono buttate. I ravanelli sono uno degli alimenti tipici della primavera e sono ricchissimi di proprietà benefiche. Non tutti però sanno come utilizzare le foglie, l’ideale è utilizzare le foglie freschissime, che vanno sbollentate giusto per qualche istante in acqua bollente.

Se utilizzate delle foglie molto tenere potete anche usarle a crudo, evitando dunque la cottura. Questa ricetta è molto versatile, potete ad esempio utilizzare la frutta secca che preferite: mandorle, noci o pinoli sono solo alcuni esempi. Vediamo ora tutti i passaggi della preparazione.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Pesto di ravanello
Fonte foto: https://pixabay.com/fr/photos/propagation-trempette-snack-1776657/

Preparazione del pesto con foglie di ravanello

Per prima cosa staccate tutte le foglioline dai ravanelli in modo da ricavarne il quantitativo necessario. Lavate le foglie, sgocciolatele bene e tenete da parte.

Prendete una pentola capiente, riempitela d’acqua, mettete sul fuoco e portate a bollore. Salate l’acqua, tuffate le foglioline all’interno della pentola e sbollentate per due minuti. Scolate e fate raffreddare.

Ora mettete le frutta secca all’interno del mixer, aggiungete il formaggio grattugiato, le foglie di ravanello sbollentate e iniziate a frullare aggiungendo l’olio di oliva a filo fino ad ottenere un pesto della giusta consistenza.

Insaporite con sale e pepe a piacere e utilizzate la salsa così preparata per condire la pasta o su crostini di pane tostato.

Come conservare: il pesto preparato seguendo questa ricetta può essere conservato in frigorifero ben coperto con olio di oliva e in un vasetto di vetro a chiusura ermetica per 1-2 giorni dopo la preparazione. Volendo potete anche congelarlo in modo da averlo sempre a disposizione.

In alternativa potete provare la pasta al pesto di carciofi.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/fr/photos/propagation-trempette-snack-1776657/

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 15-04-2019


Preparazione dei tartufi al cocco e cioccolato: un’idea per Pasqua!

Come preparare i cioccolatini di Pasqua