Ingredienti:
• 250 g di farina 00
• 125 g di burro
• sale q.b.
• 3 uova
• 200 g di ricotta
• noce moscata q.b.
• pepe q.b.
• prezzemolo q.b.
• paprika q.b.
• olio d'oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 263

Conosciamo meglio la bontà del qassatat, un prodotto tipico di Malta, che consiste in un fagotto di pasta frolla con un cremoso ripieno.

Quella del qassatat è una ricetta maltese molto apprezzata. Con una lunga tradizione alle spalle, questo prodotto tipico è diffuso anche oltre i confini di origine. Si tratta di una sorta di fagottino salato di pasta frolla, con una piccola apertura in cima. Da questo punto, si può intravedere il suo particolare ripieno. Strepitosamente cremosa, la farcitura è a base di ricotta, uovo e spezie.

Il nome di questa preparazione ricorda un po’ il termine “cassata”, usato per identificare il famoso e gustosissimo dolce siciliano. Il repertorio gastronomico maltese, infatti, ha parecchio in comune con quello siciliano. Tuttavia, l’unico punto in comune tra il qassatat e la cassata è la presenza di formaggio fresco. Mentre il prodotto italiano contiene la vera e propria ricotta siciliana, il fagottino salato maltese è ripieno di irkotta. Si tratta di un prodotto a base di acqua e latte fresco (di capra o di pecora), che vanno scaldati per 40 minuti fino alla coagulazione. Per praticità, però, noi usiamo la ricotta nostrana!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Qassatat
Qassatat

Preparazione della ricetta per il qassatat

  1. Per cominciare, preparate la base di pasta frolla. Versate su una spianatoia la farina setacciata, a fontana. Scavate una fossa al centro e mettete il burro morbido, tagliato a tocchetti.
  2. Aggiungete un uovo e il sale. Lavorate il tutto impastando con le mani, energicamente. Il risultato deve essere un impasto sodo e omogeneo. Avvolgete il panetto ottenuto nella pellicola trasparente e fate riposare per 1 ora in frigo.
  3. Nel frattempo, passate al ripieno. Versate la ricotta in un recipiente e schiacciatela con una forchetta.
  4. In una ciotolina a parte, sbattete un uovo. Incorporatelo alla ricotta, insieme a prezzemolo tritato, noce moscata grattugiata, paprika, sale e pepe.
  5. Trascorso il tempo di riposo, prendete il panetto di pasta frolla e mettetelo su una spianatoia infarinata. Con un mattarello, stendetelo per ottenere una sfoglia dalla forma regolare e molto sottile.
  6. Con un coppapasta, ritagliate vari dischi di impasto. Successivamente, prendete un po’ di ripieno alla volta con un cucchiaio (quanto basta per riempire un fagottino) e avvolgetelo nell’impasto, richiudendo verso l’alto e lasciando una piccola apertura in cima.
  7. Man mano che componete ciascun tortino salato, disponeteli su una teglia (unta con olio precedentemente). In una ciotolina, sbattete un altro uovo e spennellatelo sull’esterno di ogni fagottino.
  8. Fate cuocere in forno per 40 minuti. Terminata la cottura, fate intiepidire e servite.

Conservazione

A Malta, il qassatat viene mangiato sia caldo che freddo. Ad ogni modo, potete conservare questi fagottini salati in frigo per 1-2 giorni, chiusi in un contenitore.

Un’altra ricetta maltese molto amata è quella dei pastizzi dolci. Se, invece, all’inizio dell’articolo vi abbiamo fatto venire voglia di una cassata siciliana, vi spieghiamo come prepararla in casa!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 11-02-2022


Carciofi affogati, una ricetta semplice e veloce

Zuppa d’aglio: un primo piatto semplice e salutare