Ravioli verdi al basilico con ragù di funghi

Grande gusto per questo piatto dai colori vivaci e dagli intensi profumi: ravioli verdi al basilico con ragù di funghi. Golosissimi!

I ravioli verdi al basilico con ragù di funghi portano in tavola tutto il profumo intenso della primavera, con la nota aromatica del basilico fresco. Infatti andremo a inserire, direttamente nell’impasto di uova e farina, delle foglie di basilico, in modo che la pasta si colori, si profumi e si aromatizzi.

Andremo poi a condirla con un rapido ragù di funghi misti.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 20′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′ (+ riposo impasto)

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 500 gr di funghi misti
  • 300 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 15 foglie di basilico
  • 50 gr di parmigiano
  • 50 gr di burro
  • pepe bianco o nero
  • sale fino

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri ravioli verdi al basilico con ragù di funghi, iniziate a lavare con cura le foglie di basilico. Tamponatele con della carta assorbente o con un canovaccio e poi tritatele molto finemente, al coltello oppure al mixer e mischiate questo trito nella farina. Versate la farina al centro della spianatoia, nella fontanella mettete le uova e il sale e poi impastate il tutto. Tirate la sfoglia dopo aver fatto riposare l’impasto per almeno mezz’ora.

Preparate la farcia, scolando bene la ricotta fresca e mescolandola a parmigiano e pepe. Farcite la pasta e ricopritela per formare i ravioli verdi.

Mondate i funghi e fateli rosolare in padella con il burro fuso. Aggiustate di sale e di pepe e completate la cottura dei funghi, coprendo la pentola. Lessate i ravioli verdi in acqua salata e poi mantecateli con il condimento ai funghi. Aggiungete parmigiano reggiano grattugiato a piacere e portate in tavola.

Servite i vostri ravioli verdi al basilico con ragù di funghi ben caldi.

Provate anche i ravioli radicchio e noci in fonduta di formaggio di fossa

BUON APPETITO!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-08-2016

Caterina Saracino

X