Ingredienti:
• 380 g di spaghetti
• 4 uova medie
• pecorino grattugiato q.b.
• olio extra vergone di oliva q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 12 min

Gli spaghetti del poverello sono un primo piatto veloce da preparare che si realizza nel tempo della cottura della pasta, ma è davvero ricco di gusto!

Gli spaghetti del poverello sono un piatto tipico della cucina tradizionale napoletana. La storia degli spaghetti del poverello o alla poverello, che dir si voglia, risale ai tempi del dopoguerra quando bisognava arrangiarsi con poco. In quel periodo, infatti, in città era difficile reperire parecchi ingredienti o avevano dei costi proibitivi, per questo le famiglie che avevano poche possibilità economiche dovevano sfamarsi con quel poco che avevano a disposizione. Gli spaghetti poveri nascono proprio in questo particolare periodo storico.

Questa ricetta tradizionale è utile da realizzare quando in casa si hanno pochi ingredienti e la dispensa è quasi vuota o quando si hanno i minuti contati per pranzare o cenare. Questa ricetta con uovo, grazie alla sua bontà sarà in grado di accontentare i gusti di tutti, anche dei palati più esigenti. La ricetta originale prevedeva che le uova venissero fritte nella sugna, se preferite potete farlo in questo modo ma il piatto risulterà un po’ pesante. Se volete rendere gli spaghetti del poverello più leggeri, invece, utilizzate dell’olio extra vergine di oliva. Vediamo, allora, come preparare questa ricetta facile e veloce in pochi semplici passaggi.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Spaghetti del poverello
Spaghetti del poverello

Preparazione della ricetta per gli spaghetti del poverello

  1. La prima cosa da fare è quella di riempire una pentola di abbondante acqua, coprirla con un coperchio e metterla a bollire alzando la fiamma al massimo.
  2. Non appena l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, salatela e calate gli spaghetti per farli cuocere.
  3. Nel mentre che gli spaghetti cuociono, dedicatevi alla preparazione del condimento. Munitevi di una padella abbastanza capiente per cuocere le uova e mettete a scaldare almeno 5 o 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva. Abbondate con l’olio in quanto sarà il condimento del vostro piatto.
  4. Rompete le uova e fatele cuocere per pochi minuti. L’albume dovrà essere cotto, ma il tuorlo dovrà restare morbido. Aggiustate di sale e pepe.
  5. Con l’aiuto di una spatola separate le uova e sistemateli su un vassoio o un piatto senza sovrapporle.
  6. Scolate gli spaghetti al dente e buttateli direttamente nella padella con l’olio. Aggiungete un po’ di acqua di cottura e il formaggio grattugiato. Mescolate e impattate.
  7. Su ogni piatto disponete un uovo. Prima di gustarli con una forchetta rompete il tuorlo in modo che si amalgami con gli spaghetti e buon appetito!

Conservazione

Gli spaghetti del poverello sono ottimi da gustare al momento, ma se vi avanzano potete conservarli in un contenitore ermetico riposto in frigorifero per 1 giorno.

Avete mai provato la pasta del maresciallo?

4.4/5 (5 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Primi piatti semplici

ultimo aggiornamento: 12-02-2022


Carciofi al forno con gratin di pangrattato croccante

Primo piatto veloce? Pasta con rucola e tonno!