Ciliegie sotto spirito: come si fanno?

Ciliegie sotto spirito: una preparazione semplicissima, per una conserva da gustare tutto l’anno. Aromatiche e gustose, ecco come si fanno!

Oggi prepariamo una conserva come si deve: le ciliegie sotto spirito. Un ricetta dalla storia molto antica, ma sempre attuale che è anche una delle tecniche di conservazione più semplici. Sono perfette se volete gustare questo frutto estivo anche durante i mesi freddi, come finepasto digestivo o per decorare dolci e creme. Ma tenete comunque conto che sono molto alcoliche e non adatte ai più piccoli.

Con la stessa ricetta potete anche preparare le amarene sotto spirito, il frutto dell’albero del ciliegio aspro. La preparazione è la stessa, ma il gusto leggermente diverso siccome le amarene sono meno dolci.

Ingredienti per la ricetta delle ciliegie sotto spirito (per 10 persone)

  • 1 kg di ciliegie
  • 500 ml di alcol  a 90°
  • 250 gr di zucchero
  • 300 ml di acqua

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 10′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′

Ciliegie sotto spirito
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/527765650060137410/

Preparazione delle ciliegie sotto spirito

La preparazione è davvero semplicissima, ma è molto importante la scelta delle ciliegie: devono essere sode, perfettamente integre, mature e senza ammaccature.

Iniziate a far bollire l’acqua; appena giunge a bollore, aggiungete lo zucchero e abbassate la fiamma. Mescolate con costanza finchè lo zucchero non si sarà sciolto completamente e il vostro sciroppo avrà assunto un colore trasparente. Fate attenzione a tenere il fuoco basso e non lasciate il liquido sul fornello troppo a lungo, altrimenti lo zucchero si caramellerà (o, peggio ancora, brucerà).

Lasciatelo raffreddare e, nel frattempo, lavate e asciugate la frutta con delicatezza. Tagliate la parte finale del piccolo, lasciandolo lungo circa 1 cm e disponete le ciliegie in un paio di vasetti di vetro.

Versateci sopra lo sciroppo (che nel frattempo si sarà raffreddato) avendo cura di riempire il barattolo fino all’orlo (per evitare che la frutta si ossidi o ammuffisca). Chiudete i barattoli ermeticamente e aspettate un paio di mesi prima di mangiarle.

Come conservare le ciliegie sotto spirito

Prima di poterle gustare, aspettate circa 2/3 mesi: riponetele in una dispensa fresca e asciutta e consumatele entro 1 anno. Per ricordarvi quando le avete preparate, prima di metterle via, attaccate delle etichette con la data di realizzazione.

Più a lungo i frutti rimarranno nello spirito, più il loro gusto sarà forte e aromatico (e alcolico!).

Se doveste notare della muffa, allora qualcosa è andato storto: buttate tutto.

Qualcuno sostiene che i barattoli, siccome c’è di mezzo dell’alcol, non vadano sterilizzati. Il nostro consiglio è quello di sterilizzarli comunque: ci vanno pochi minuti ed è tutto di guadagnato (non vorrete mica rischiare?).

Ciliegie sotto grappa: la variante

Una variante molto simile, e affine a questa, è quella della ciliegie sotto grappa (o sotto whisky: l’importante è che usiate un liquore dalla gradazione alcolica molto elevata).

In questo caso non dovete nemmeno preparare lo sciroppo: ponete le ciliegie lavate, asciugate (e con i piccoli spuntati) nei vasetti sterilizzati. Con un cucchiaio, ricopritele di zucchero a pioggia. A questo punto, aggiungete la grappa, coprendo il barattolo fino all’orlo. Chiudete e lasciate riposare in dispensa almeno 2 mesi.

Per un gusto più aromatico, potete anche aggiungere delle spezie: stecche di cannella, chiodi di garofano e anice stellato sono perfetti.

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/527765650060137410/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-06-2018

Giulia Drigo

X