Ingredienti:
• 2 I di latte fresco
• succo di 1 limone filtrato
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 25 min
cottura: 15 min

Come preparare la ricotta fatta in casa con e senza caglio, per avere il formaggio fresco sempre a portata di mano per aperitivi, piatti dolci e salati.

Prepariamo senza sforzi la ricotta fatta in casa: la procedura è molto semplice e il risultato davvero sorprendente. Di seguito troverete la ricetta della ricotta senza caglio, semplice e di veloce realizzazione. Ma volendo si può fare anche la ricotta con caglio, procurandosi in farmacia l’occorrente.

Questo formaggio freschissimo è amato sia dagli adulti che dai bambini. È un cibo light e saporito molto versatile in culinaria, infatti può essere usato per preparazioni salate o dolci. Nella cucina italiana è la regina delle paste ripiene, delle torte di verdura, degli sformati, ed è impiegata anche in torte e dolci. Però una volta che vi cimenterete con la ricetta della ricotta fatta in casa, potrete gustarla anche in totale semplicità, con un giro di olio d’oliva extravergine su di un crostino, o con una spolverata di cacao o miele, per accontentare anche i palati più golosi.

Armatevi di un termometro e di una frusta per facilitare il lavoro. Saranno utili anche delle fastelle per far scolare la ricotta, in alternativa si possono riciclare quelle che contenevano la ricotta comprata in negozio.

10 ricette per tenersi in forma

Ricotta fatta in casa
Ricotta fatta in casa

Preparazione della ricotta fatta in casa

  1. Spremete un limone intero, avendo cura di filtrarlo, separando eventuali semi e fibre.
  2. Mettete a scaldare il latte in una pentola, e lasciategli raggiungere i 90° C. Se non avete un termometro, spegnere semplicemente prima che il latte arrivi ad ebollizione.
  3. Arrivato a temperatura, togliete il latte dal fuoco, e aggiungete il succo di limone.
  4. Mescolate per qualche secondo, aiutandovi con una frusta. Assicuratevi che il latte e il limone siano ben amalgamati e coprite la pentola con un coperchio.
  5. Attendete 10 minuti, cioè il tempo necessario perché si formi la cagliata di latte. Rompetela con la frusta, o un cucchiaio di legno.
  6. Attendete altri 10 minuti, e aiutandovi con un mestolo versate la cagliata poco alla volta, attraverso un colino appoggiato ad una ciotola.
  7. Raccogliete il siero nella ciotola fino a che la cagliata non smetterà di sgocciolare.
  8. Raccogliete la cagliata scolata in una fascella.
  9. Ponete la fascella a scolare ancora un po’, appoggiandola sul colino, fino a che non ci sarà più siero.
  10. Con un canovaccio pulito coprite la cagliata e lasciate riposare in frigo per 4 ore.
  11. La ricotta sarà pronta dopo il riposo, oppure quando noterete la perfetta solidificazione.
  12. Per una variante dal gusto meno agrumato, si può sostituire il succo di un limone, con 40 g di aceto di mele o di riso.

La variante della ricotta con il caglio

Per questa ricetta ci serviranno 2 l di siero di latte, 250 ml di latte fresco, 1ml di caglio (o la misura riportata sulla vostra confezione in rapporto per ogni litro di latte).

  1. Mettete sul fuoco due litri di siero di latte, aggiungendo il latte fresco. Aspettate che la temperatura arrivi a 90° C, cioè quasi a bollore.
  2. Aggiungete il caglio nella quantità indicata dalla vostra confezione. Ne basteranno poche gocce.
  3. Mescolate bene fino a che non affioreranno dei fiocchi di ricotta.
  4. Con una schiumarola recuperate i fiocchi e metteteli a scolare in una formella bucata.
  5. Quando il siero del latte sarà caduto dalle ricottine, potete coprirle e lasciarle riposare per 3 o 4 ore, in modo che possano solidificarsi. Così facendo saranno già pronte per essere mangiate.

Con queste due versioni facili della stessa preparazione potete, come già detto, preparare tantissimi piatti come una facile e veloce torta salata ricotta e spinaci, tutta (o quasi) homemade.

Conservazione

La ricotta casalinga dà il meglio di sè se consumata freschissima, ma si può conservare per 2 o 3 giorni in frigo, nel reparto dedicato ai formaggi e salumi, chiusa in un contenitore ermetico o in un sacchetto pulito

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 03-12-2021


Semplifichiamo la ricetta della zuppa di cipolle, con il Bimby!

Chisolini fritti, quelli buoni come li fanno a Piacenza!