Ingredienti:
• 600 g di cavolfiore
• 2 uova
• Parmigiano Reggiano q.b.
• farina q.b.
• sale q.b.
• pepe nero q.b.
• erba cipollina q.b.
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

La ricetta del rosti di cavolfiore è perfetta per chi è alla ricerca di un contorno facile a base di verdure di stagione. Vediamo subito come si prepara!

Il rosti di cavolfiore è una ricetta semplice che potete utilizzare per consumare il cavolfiore, un ortaggio che spesso non si sa come proporre. Per variare e renderlo ancora più invitante vi consigliamo di usarlo in questo modo. La ricetta tradizionale del rosti è a base di patate grattugiate e poi cotte in padella e anche in questo caso vi proponiamo di partire da un impasto a base di cavolfiore grattugiato, che potete cuocere in padella o in forno.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

rosti di cavolfiore
rosti di cavolfiore

Preparazione del rosti di cavolfiore

  1. Per preparare il rosti di cavolfiore in padella iniziate lavando il cavolfiore, togliete le foglie e il gambo centrale. Iniziate a grattugiare il cavolfiore con una grattugia a fori larghi o frullatelo con un robot da cucina. Mettetelo in una ciotola e insaporite con il sale così da fare ammorbidire il cavolfiore.
  2. Scolatelo dopo un’ora, sgocciolatelo ben bene, dall’eventuale liquido rilasciato poi mettetelo in una ciotola e aggiungete le uova sbattute, quattro o cinque cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato, erba cipollina tritata, qualche cucchiaio di farina e pepe. Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto morbido ma omogeneo.
  3. Ungete il fondo di una padella con un po’ di olio, portate sul fuoco e lasciate scaldare. Quando l’olio sarà ben caldo iniziate a cuocere il rosti, facendo cadere un bel cucchiaio di impasto nella padella.
  4. Schiacciate con il dorso del cucchiaio e fate cuocere prima da un lato e poi dall’altro, così da farli dorare in modo omogeneo. Occorreranno almeno 5-6 minuti per lato. Proseguite in questo modo così da terminare tutto l’impasto che avete preparato.
  5. Servite caldi con salse a piacere!

In alternativa potete preparare i rosti di cavolfiore al forno. Vi basterà semplicemente formare delle frittelle con le mani o con il cucchiaio e adagiarle direttamente su una teglia ricoperta con carta da forno. Mettete a cuocere in forno caldo a 200°C per 30 minuti circa girando i rosti a metà cottura.

Conservazione

Il rosti così preparato può essere conservato in frigorifero in un contenitore per 2-3 giorni. Vi basterò riscaldare eventuali avanzi, così da riportarli alla giusta temperatura.

A questo punto non possiamo non consigliarvi anche la ricetta del più classico rosti di patate.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 05-10-2022


Coniglio al vino rosso, un secondo piatto succulento

Marmellata di arance: la ricetta perfetta per conservarle tutto l’anno