Ingredienti:
• 1 l di mosto d'uva
• 300 g di mele golden
• 150 g di mele cotogne
• 150 g di pere abate
• 30 g di zucchero
• 1/2 stecca di cannella
• 30 g di noci
• 30 g di mandorle
• 30 g di nocciole
• scorza di limone q.b.
• scorza di arancia q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 180 min

Quella della savor è una ricetta tipica davvero golosa. La scelta ideale per dar vita a qualcosa di diverso dal solito e al contempo davvero goloso.

Il savor è la ricetta della marmellata romagnola a base di mosto d’uva e pezzi di frutta sia fresca che secca. Questi possono essere lasciati sia interi che frullati, cosa che cambia in base ai gusti.
Si tratta, in ogni caso, di un prodotto tipico dal sapore molto particolare.

Una delizia emiliana che richiede qualche ora di cotture e che, una volta pronta, risulta perfetta per essere gustata a colazione su una fetta di pane tostato ma anche per guarnire dolci di ogni tipo e accompagnare biscotti. Scopriamo, quindi, come realizzare la ricetta originale del savor reggiano!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

savor
savor

Preparazione della ricetta del savor

  1. Iniziate mettendo a bollire il mosto d’uva in un pentolino, facendolo cuocere fin quando non si riduce almeno della metà.
  2. Lavate e sbucciate le mele (sia le golden che le cotogne) e le pere e aggiungetele al mosto ormai ridotto.
  3. Tagliate a pezzettini piccoli anche la frutta secca e versate anche questa nel pentolino mescolando il tutto con cura.
  4. Aggiungete la mezza stecca di cannella, un po’ di scorza di limone e di arancia e alzate la fiamma per portare il tutto a ebollizione.
  5. Quando ciò avviene, abbassate la fiamma e fate cuocere per tre ore circa, in modo da far restringere il tutto. Mescolate di tanto in tanto e accertatevi che il composto non si asciughi troppo bruciandosi. Se ciò avviene, riducete i tempi di cottura.
  6. Trascorso il tempo, togliete la cannella e mescolate con cura.
  7. Quando il composto avrà raggiunto l’aspetto di una marmellata significa che è pronto.
  8. Riponete il savor romagnolo ancora bollente in un barattolo sterilizzato e conservatelo in un luogo fresco e asciutto.

Conservazione

Questa ricetta romagnola si può conservare anche per diversi mesi. Una volta aperta, però, dovrà essere riposta in frigo dove durerà all’incirca una settimana.

Se si intende usarla subito, evitando di riporla nel barattolo sterilizzato, la sua durata sarà quindi solo di 6 o 7 giorni.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella della marmellata di visciole!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 20-06-2022


Cannoli siciliani light al forno, la ricetta leggera che non ti aspetti

Pesto alla trapanese con pomodorini, la ricetta base con il Bimby