Scaloppine alla pizzaiola

Le scaloppine alla pizzaiola sono un piatto che mamme e nonne cucinavano spesso, ora meno, ed è il momento di riscoprirle.

chiudi

Caricamento Player...

L’origine delle scaloppine alla pizzaiola, un piatto che fino a qualche anno fa era spesso presente sulle tavole degli italiani, è incerta, anche se sembrerebbe di nascita napoletana. Sulla base di questa ricetta sono state create tante varianti, una delle quali prevede nell’ultimo passaggio di adagiare su ogni scaloppina una sottile fettina di mozzarella. Aumentando la quantità di pelati, o sottraendo l’intingolo alla porzione di carne, potete usare il sugo di pomodoro per condire degli spaghetti o della pasta corta.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 20’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

INGREDIENTI PER LE SCALOPPINE ALLA PIZZAIOLA (4 persone)

  • 500 g di fettine di manzo
  • 400 g di pelati
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 2 cucchiaio d’olio EVO
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di zucchero
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 pizzico di origano secco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Scaloppine alla pizzaiola

PREPARAZIONE DELLE SCALOPPINE ALLA PIZZAIOLA

Lavate le foglie di prezzemolo, asciugatele e tritatele finemente. Sbucciate lo spicchio d’aglio e tritatelo finemente. Se i capperi sono sott’aceto, scolateli e strizzateli molto bene, Se sono sotto sale, metteteli a bagno in acqua tiepida per cinque minuti, girandoli ogni tanto, quindi scolateli e strizzateli molto bene.

Prendete una padella, versatevi l’olio e ponetela su un fuoco medio. Fate prendere calore, quindi adagiate le scaloppine cuocendole per un solo minuto per lato. Togliete le scaloppine dalla padella e ponetele in un piatto, mantenendole in caldo.

Versate nella padella l’aglio tritato, fatelo rosolare per trenta secondi, quindi aggiungete i pelati. Schiacciateli con una forchetta in modo da frantumarli. Fateli cuocere per otto minuti. Aggiungete zucchero, capperi e origano, e fate andare per un altro minuto.

Rimettete le scaloppine nella padella, e giratele un paio di volte in modo che siano ben immerse nel pomodoro, salate e pepate. Cuocete per altri due minuti. Spegnete il fuoco e spolverate con il prezzemolo tritato. Dividete nei piatti e servite caldissime.

Con tanta bontà ci vuole un contorno adeguato, potete accompagnare le scaloppine con dei dolcissimi peperoni ammollicati.

FOTO DA: PINTEREST

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!