Ingredienti:
• 800 g di pere Comice
• 400 g di mele Golden
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 240 min

La ricetta dello sciroppo di Liegi è conosciuta per lo più da chi ha avuto la possibilità di visitare il Belgio, ma ora stiamo per svelarvi come prepararlo in casa!

Lo sciroppo di Liegi, conosciuto anche come sirop de Liegi è uno sciroppo di frutta che si prepara con mele e pere. Attenzione però a non confonderlo con la più classica marmellata di frutta! Come intuibile dal nome si tratta di un prodotto tipico della città belga di Liegi, facendo cuocere a lungo le mele e le pere, si ottiene uno sciroppo caramellato, dalla consistenza quasi gelatinosa, ma che non necessita di zuccheri aggiunti.

Il composto, infatti, si addensa naturalmente grazie agli zuccheri e alla pectina presenti naturalmente nella frutta. Volete sapere come abbinare lo sciroppo di Liegi? E’ ottimo da servire con i formaggi più saporiti, ma si presta anche per accompagnare la carne arrosto, stufati o frutta cotta. Perfetto anche da spalmare sul pane o da aggiungere allo yogurt a colazione.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Sciroppo di Liegi
Sciroppo di Liegi

Preparazione dello sciroppo di Liegi

  1. Per preparare questa particolare ricetta tipica belga iniziate lavando le mele e le pere. Tagliate la frutta a pezzi, eliminate i semi e mettetela in una pentola capiente dal fondo spesso senza preoccuparvi di sbucciarla.
  2. Mettete sul fuoco, aspettate che il composto raggiunga il bollore, avendo cura di mescolare di tanto in tanto, poi abbassate la fiamma e proseguite la cottura a fuoco lento almeno per due ore, ricordandovi di mescolare ogni tanto così da evitare che il composto si attacchi sul fondo.
  3. Trascorso questo tempo posizionate un passino su di una ciotola capiente e passate il composto così da separare la parte liquida e la polpa della frutta dalla buccia. Aiutatevi schiacciando con il dorso di un cucchiaio così da recuperare più polpa possibile.
  4. Trasferite il composto ottenuto nella pentola e portate nuovamente sul fuoco. Fate cuocere almeno per altre due ore così da ottenere una salsa densa e dorata, dalla consistenza simile ad un sciroppo.
  5. Spegnete e trasferite lo sciroppo in un vasetto di vetro sterilizzato. Chiudete con il coperchio, capovolgete e lasciate raffreddare in questa posizione così da formare il sottovuoto.

Conservazione

Lo sciroppo in vasetti e sottovuoto può essere conservato in un luogo asciutto e fresco anche per qualche mese. Dopo aver aperto il vasetto vi consigliamo di conservarlo in frigorifero per 3-4 giorni al massimo.

Se vi piacciono le ricette di questo tipo potete dare un’occhiata anche a quella dello sciroppo di fichi d’India.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 02-10-2022


Mai assaggiata la pasta al forno con zucca e salsiccia? È giunto il momento di rimediare

Pasta con i broccoli e salsiccia: un primo piatto buonissimo!