Ingredienti:
• 4 uova
• 1 peperone verde
• 2 pomodori
• 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
• 1 cipolla rossa
• 3 cucchiai di olio
• 1 limone
• 2 spicchi di aglio
• 1 cucchiaino di cumino
• 1 peperoncino rosso
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 40 min

La shakshuka è un prodotto tipico della cucina israeliana preparato con pomodoro, peperoni e uova e servito con pane pita.

Shakshuka letteralmente significa mistura e si riferisce a una ricetta tradizionale israeliana a base di sugo di pomodoro e peperoni sapientemente speziato (ingredienti fondamentali) e arricchito con uova. Non tutti sanno però che le origini del piatto sono magrebine: è da queste zone infatti che provenivano gli ebrei migrati in Palestina a partire dalla metà del ‘900.

Oggi, questo piatto della cucina mediorientale, è un vero e proprio caposaldo e, anche se la versione tradizionale prevede le uova, ne esistono varianti vegetariane che prevedono l’utilizzo del tofu. Noi abbiamo adorato le uova speziate al pomodoro e peperoni e il modo migliore per servirle è insieme alla pita, il pane tradizionale perfetto per fare la scarpetta.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

Shakshuka
Shakshuka

Come preparare la ricetta della shakshuka

  1. Per prima cosa affettate finemente la cipolla e tritate l’aglio. Rosolate entrambi in un tegame insieme all’olio.
  2. Nel frattempo lavate il peperone, privatelo dei semi e dei filamenti interni e tagliatelo a strisce. Lavate anche i pomodori e riduceteli a cubetti. Aggiungete prima il peperone insieme a mezzo bicchiere di acqua, una presa di sale e il concentrato di pomodoro.
  3. Dopo una decina di minuti aggiungete i pomodori e le spezie: il cumino e la paprika dolce. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 25 minuti fino a che il sugo non si sarà addensato.
  4. A questo punto rompete le uova nel sugo dopo aver formato 4 incavi e lasciate cuocere con il coperchio fino a che le uova non saranno della consistenza desiderata.
  5. Servite immediatamente e gustate questo piatto ben caldo.

Conservazione

Una volta aggiunte le uova il piatto va consumato al momento. Il sugo invece si può conservare in frigorifero, ben coperto, per 2-3 giorni e, solo al momento di servirlo, riscaldarlo e cuocerci le uova.

Leggi anche
Golosissime uova al pomodoro (o uova in purgatorio) con foto e video per prepararle
3.3/5 (3 Recensioni)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 03-03-2023


Spaghetti aglio, olio e peperoncino: la ricetta veloce per un piatto perfetto (e con tutti i passaggi)

Hamburger vegetariani: 10 ricette infallibili (e deliziose)

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti