Spaghetti alla chitarra con ragù di polpo, melanzane e mandorle tostate

Spaghetti alla chitarra con ragù di polpo, melanzane e mandorle tostate: un sugo…dal profumo di mare. Strepitoso!

Gli spaghetti alla chitarra con ragù di polpo sono uno dei piatti più gustosi per chi ama le pietanze che richiamano il mare. È un piatto che potrete preparare facilmente, ma richiede una cottura lunga, degna del ragù di carne, con un risultato che è un capolavoro di sapore e che saprà deliziare i vostri ospiti.

È importante che lo sminuzziate con cura in modo che il ragù possa acquistare densità e sapore. Se preferite potete anche sbollentare prima il polpo, ma la cosa migliore è che lo lasciate cuocere insieme al pomodoro in modo che il sapore di mare sia persistente.

DIFFICOLTA’: 2

COTTURA: 60’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 70’

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 400 gr di pasta all’uovo
  • un polpo da 600 gr
  • 200 ml di brodo di pesce
  • 2 coste di sedano
  • 1 carota
  • 2 spicchi di aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 150 gr di passata di pomodoro
  • sale
  • pepe nero
  • olio evo
  • basilico fresco
  • una manciata di mandorle
  • una melanzana
  • olio di semi di girasole

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri spaghetti alla chitarra con ragù di polpo, melanzane e mandorle tostate per prima cosa dovete preparare il soffritto: tritate finemente la carota e il sedano e metteteli in una padella con un filo d’olio e uno spicchio di aglio, lasciate cuocere lentamente a fuoco basso per una ventina di minuti girando di tanto in tanto.

Lavate il polpo sotto acqua corrente per eliminare il più possibile la patina viscida che lo ricopre, tagliate la testa e i tentacoli in pezzetti piccolissimi e aggiungeteli nella padella dove avete avviato il soffritto aggiustando di sale e pepe. Fate rosolare per alcuni minuti, quindi sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare completamente. Aggiungete ora la polpa di pomodoro e ultimate la cottura, a fuoco bassissimo, per almeno un’ora, fino a che il polpo non risulterà morbido. Di tanto in tanto, per facilitare la cottura del polpo, allungate con qualche mestolo di brodo di pesce.

Pelate la melanzana, tagliate la pelle a striscioline e la polpa a cubetti. Friggete in abbondante olio bollente e stendetele su carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Tostate le mandorle mettendole in forno per un paio di minuti.

Unite i cubetti di melanzana al ragù di polpo, fate cuocere gli spaghetti lasciandoli al dente, scolateli e versateli direttamente nella pentola con il sugo appena preparato e qualche foglia di basilico fresco.

Impiattate i vostri spaghetti alla chitarra con ragù di polpo, melanzane e mandorle tostate disponendo un nido di spaghetti al centro del piatto, le mandorle e le striscioline di buccia di melanzana fritta come decorazione.

BUON APPETITO!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-05-2015

Simonetta Aglietta

X